Llorente su Napoli-Cagliari: «C’era un rigore, mi hanno strappato la maglia»

llorente napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Fernando Llorente torna sull’episodio che ha deciso Napoli-Cagliari. Da un presunto fallo nell’area rossoblu l’azione si è capovolta, portando alla rete di Castro: «C’era un rigore, l’arbitro doveva fischiare»

Fernando Llorente, intervistato da Radio Kiss Kiss Napoli, è tornato sulla partita di mercoledì sera contro il Cagliari. Dopo il gol dei sardi, il Napoli ha protestato veementemente contro l’arbitro Di Bello – con conseguente rosso a Koulibaly – per un presunto fallo da rigore prima del contropiede fulmineo del Cagliari. «Mi hanno tirato la maglia, me l’hanno rotta. E’ un vero peccato. Io non sono uno che si butta per terra, ma l’arbitro vedendolo doveva fischiarlo – ha spiegato l’attaccante spagnolo -. Speriamo di essere più fortunati la prossima. E’ stato un colpo duro per noi, abbiamo fatto una buona gara con tante occasioni ma quando sbagli tanto poi capita nel calcio che l’altra squadra su una opportunità fa gol. Ma dobbiamo continuare, ora c’è già il Brescia e dobbiamo imparare da queste gare perse e cercare di fare meglio e non far ricapitare più questo perché quelle gare si vincono se vuoi vincere per il campionato».

CAGLIARI-VERONA, DIRETTA TV E STREAMING: DOVE VEDERLA