Rastelli in conferenza: «Preoccupato per Melchiorri. Domani ci sono in palio altri 3 punti pesanti»

© foto www.imagephotoagency.it

Dopo le due vittorie esterne, a Vicenza e a Modena, il Cagliari ritorna al Sant’Elia per tornare al successo anche tra le mura amiche. In vista della gara contro lo Spezia, in programma domani alle 15 per la trentaquattresima giornata di Serie B, il tecnico rossoblù Massimo Rastelli ha parlato in conferenza stampa ad Asseminello.

 

Ecco le dichiarazioni dell’allenatore raccolte dal nostro inviato Sergio Cadeddu: «Oggi si è fatto male Melchiorri, speriamo non sia una cosa seria ma sembrerebbe di sì. Aspettiamo gli accertamenti dello staff tecnico, si tratta di un problema al ginocchio destro a seguito di un contrasto. La partita con lo Spezia mette in palio tre punti pesanti, è un’altra tappa di avvicinamento alla promozione e vogliamo dare seguito alle vittorie in trasferta. Affrontiamo una delle squadre più in forma del campionato, con un organico già molto forte e rinforzato ulteriormente a gennaio. Hanno preso uno dei tecnici più preparati del nostro calcio, che è riuscito a dare un’identità alla squadra. In questo periodo sono cresciuti tanto in classifica, non meritavano di perdere nemmeno sabato scorso dopo undici risultati utili consecutivi. Di Carlo è una persona seria e fa giocare bene le sue squadre. Quello dell’allenatore è un mestiere strano, le sorti possono cambiare per pochi centimetri o pochi secondi. Lui comunque ha lasciato il segno ovunque sia andato. In settimana avevo provato Farias dietro le due punte, oggi ho mantenuto lo stesso atteggiamento con qualche aggiustamento: valuterò con quale schieramento scendere in campo domani. Quando un malato viene da una bronchite, anche dopo che rientra al lavoro si porta dietro qualche colpo di tosse. Ci è successo in questo periodo, ma anche in convalescenza abbiamo accumulato punti. Abbiamo recuperato tanti uomini fondamentali, soprattutto a centrocampo: non saranno al 100% ma è importante riaverli, pur se chi li ha sostituiti ha dato tutto se stesso. Il Sant’Elia pieno è una cosa che ci piace, lo abbiamo avuto anche contro il Perugia ma mi auguro che domani riusciremo a sfoderare una prestazione da Cagliari: i nostri tifosi se lo meritano e vogliamo offrir loro una vittoria e una grande partita. Credo che i tifosi saranno pronti a incitarci, starà a noi partire col giusto atteggiamentoper riprenderci l’affetto dopo due sconfitte interne. Alla vigilia avrei messo non una ma due firme sulla classifica attuale. E’ la dimostrazione delle grandi cose che sono riusciti a fare questi ragazzi fra mille difficoltà. Infortuni e avversari ci hanno messo del loro, ma ne siamo usciti bene. Questo perché l’organico allestito dal direttore sportivo è riuscito ad assorbire le tante assenze. 15 punti di vantaggio ora sono un bel bottino, lo stesso discorso vale per il Crotone che forse ci offusca un po’ perché partiva per non retrocedere. I nazionali? Per i ragazzi è motivo di grande soddisfazione essere convocati. Cerri e Krajnc hanno segnato, ma sono contento anche per Salamon e Barreca. Sono tutte situazioni che caricano positivamente i ragazzi e infondono fiducia»

Articolo precedente
Serie B, il weekend si apre stasera con Crotone-Lanciano
Prossimo articolo
Cagliari, i convocati per lo Spezia: Melchiorri out