Liga, Tebas stila la data ma va cauto: «Ci aspettavamo 30 contagiati»

Serie A
© foto -

Il presidente della Liga Tebas ha fatto il punto della situazione in merito all’emergenza Coronavirus e alla possibile ripresa del campionato

Il presidente della Liga Javier Tebas ha parlato dell’emergenza Coronavirus nel campionato spagnolo: «Abbiamo lavorato sui protocolli adattandoci alla situazione. Ci aspettavamo di avere 30 giocatori positivi ai tamponi, in fondo cinque giocatori sono un buon numero. Martedì ci saranno nuovi test per i contagiati».

«Ripresa del campionato? Ancora non sappiamo niente, tutto dipenderà da eventuali picchi. Speriamo di tornare in campo il 12 giugno», ha concluso Tebas ai microfoni di El Partidazo.