La situazione in zona salvezza

© foto www.imagephotoagency.it
Il Cagliari va. Anche se con non poca sofferenza dopo il 4-3 al Torino di ieri pomeriggio nel deserto dell’Is Arenas.
Cambio di passo importante per i rossoblu, già quindici punti conquistati dall’inizio del girone di ritorno che vogliono dire dodicesima posizione in classifica a quota 31. Quel che più conta sono le dieci lunghezze di distanza dal terz’ultimo posto, occupato dal Pescara impegnato questa sera all’Olimpico contro la Lazio. Partita, almeno sulla carta, senza problemi per la formazione di Petkovic. Ma il calcio è strano, si sa.
Brutta sconfitta per il Chievo, battuto 2-0 dalla Sampdoria nel lunch match di Marassi. Clivensi che rimangono così a 29, blucerchiati a 32 a pari merito col Parma, ko al Tardini contro un Catania a dir poco sorprendente. Continua il momento no dell’Atalanta (27), stoppata in casa 2-3 dalla Roma. Scialbo 0-0 tra Palermo (20) e Genoa (26). Pareggio costato caro a Malesani, esonerato dal presidente Zamparini. Al suo posto Gasperini. Totalmente annichilito il Siena (21), reduce dal 3-0 di Torino con la Juventus. Per il Bologna bisognerà aspettare la gara di domani contro la Fiorentina, rinviata a causa della neve.
Questo il prossimo turno in zona salvezza: Torino-Palermo; Bologna-Cagliari; Fiorentina-Chievo; Pescara-Udinese; Sampdoria-Parma; Siena-Atalanta; Roma-Genoa.
Articolo precedente
Porrà (Sky): “Prandelli non potrà ignorare Sau troppo a lungo”
Prossimo articolo
Male il Lumezzane dei sardi, 3 punti per il Savona di Carta