Connettiti con noi

Editoriale

l paradosso di Gasperini su VAR e arbitri: come dargli torto?

Pubblicato

su

La guerra tra Gasperini, il VAR e gli arbitri conosce un nuovo capitolo: in conferenza stampa il tecnico dell’Atalanta accarezza il paradosso

Il Gian Piero Gasperini furioso non ha alcuna intenzione di abbandonare la sua crociata contro arbitri e VAR. E tutto sommato non gli si può dare torto, considerando i numerosi episodi controversi dell’ultima settimana.

ARBITRI E VAR, SETTIMANA DA INCUBO – VIDEO

Il dente avvelenato del tecnico dell’Atalanta non ha trovato evidentemente antidoto a distanza di qualche giorno dalla dolorosa espulsione ricevuta nella sfida all’Udinese. Un cartellino rosso che non è andato giù, causa soprattutto quello sventolare a distanza che non può essere considerato comportamento granché rispettoso.

Così la conferenza stampa pre-Lazio si è rivelata occasione propizia per rimettere il dito nella piaga: «C’è poco da ridere, non sono mai stato ammonito nelle gare precedenti. Mi ha dato fastidio perché so quando ho delle colpe. Poi c’è un problema più serio, in questo calcio faccio fatica a capire i falli di mano, il VAR, i contrasti. Non lo capisco io, non lo capiscono i giocatori, non lo capisce il pubblico».

E dal fiume in piena ecco sgorgare il paradosso: «Il VAR ha un peso, carta canta. Non è tanto discutibile, di fronte all’immagine non capiamo più niente. O ci sono interpretazioni di parte…Ci devono dire quando il VAR interviene o non interviene, in quel modo ci può essere più equilibrio. L’espulsione di domenica per me è pesantissima. In tribuna, se mi scappa una parola, non ne pago le conseguenze».

Già, perché se un allenatore non può parlare e confrontarsi con la squadra arbitrale, anche talvolta con toni accesi, tanto vale lasciare di proposito la panchina e accomodarsi in tribuna. Che poi, chi ha allenato ben lo sa, dalla tribuna la partita si osserva e analizza decisamente meglio. Ma al di là della provocazione, non può e non deve essere la soluzione. Dialogo e chiarezza, altrimenti, come dice Gasperini, la credibilità del nostro calcio continuerà a compromettersi sempre di più.

GUARDA LA CONFERENZA STAMPA DI GASPERINI SUL CANALE YOUTUBE CALCIONEWS24