L’ex Trapani Mancosu: «Il Provinciale è un campo ostico. Il Cagliari? Mai dire mai»

© foto www.imagephotoagency.it

Intervenuto a “Il Cagliari in diretta” su Radiolina, l’attaccante cagliaritano Matteo Mancosu ha analizzato il prossimo impegno dei rossoblù, sabato impegnati sul campo del suo Trapani.

 

«Il Cagliari a Trapani troverà un ambiente molto caldo – ha dichiarato il numero 25 del Carpi –. In casa i granata vincono spesso, non sarà facile fare risultato in Sicilia. Il terreno del Provinciale? Da quando è in sintetico giocarci è un po’ particolare. Momento no del Cagliari? Il divario dalla terza è rimasto pressoché invariato nonostante le due sconfitte dei rossoblù. Credo che la squadra di Rastelli non avrà problemi ad arrivare prima al traguardo. Quando posso guardo sempre il Cagliari. È normale, i rossoblù sono la squadra della mia città».

 

Il CAGLIARI? MAI DIRE MAI – «Marco ha giocato nel Cagliari, Marcello incece è passato dalle giovanili. Io sono l’unico della famiglia che non ci ha mai giocato. C’è ancora tempo, mai dire mai, anche perché tutti i sardi sognano di giocare con la maglia del Cagliari. L’attaccante rossoblù che preferisco? Melchiorri, è un grandissimo centravanti. Nel Cagliari giocano tanti attaccanti fortissimi come Farias, Sau, ma anche Giannetti e Cerri. Questo Cagliari può sicuramente giocare in Serie A. Quando sono stato vicino al Cagliari? Dopo il mio primo anno a Trapani ho incontrato il ds Marroccu, poi però non se ne fece nulla. Anche a gennaio 2015 ci furono dei contatti tra le società, ma alla fine andai a Bologna».

Articolo precedente
Trapani, seduta pomeridiana: riposo precauzionale per Scozzarella
Prossimo articolo
Ts – Cagliari, c’è Rastelli sotto esame