Connettiti con noi

Hanno Detto

Joao Pedro: «Felice di essere ancora qui. Dalbert? Mi piace»

Pubblicato

su

Intervenuto in conferenza stampa dal ritiro di Pejo, Joao Pedro, fantasista del Cagliari ha così raccontato l’emozione per il suo ottavo anno in rossoblù

Intervenuto in conferenza stampa dal ritiro di Pejo, Joao Pedro, fantasista del Cagliari ha così raccontato l’emozione per il suo ottavo anno in rossoblù, le sue parole raccolte da TuttoCagliari: «Otto anni sono tanti, principalmente perchè non esiste più un giocatore nel calcio di oggi che si allena con la stessa squadra. Mi fa molto piacere stare qui ed essere sempre presente. Sono contento perchè trovato un equilibrio”.

GOL – «Aver segnato più gol di Neymar? Se sono davanti a loro è perchè ho fatto qualcosa di buono».

GRUPPO – «Quest’anno c’è un gruppo nuovo, è cambiata la mentalità. Credo si vede, Strootman è un giocatore veramente forte. Semplici? Ha un grande merito per ciò che abbiamo fatto la scorsa stagione, e possiamo fargli solo i complimenti. E’ giusto ripartire con lui, ha tanta voglia di fare bene e da parte nostra, c’è la volontà di far bene. Godin e Nainggolan? Sono top player, hanno fatto una carriera importante».

BRASILE – «Quanto ti manca il Brasile? “Tanto, mi manca tornare, i miei genitori non hanno ancora visto i miei figli».

CALCIOMERCATO – «Dalbert? E’ un giocatore forte, se dovesse venire ci darà una grande mano. Giocare con l’Italia visti gli altri brasiliani? Conosco Jorginho e Toloi, ho guardato gli azzurri da tifoso, senza pensare ad altro».

RUOLO – «Il calcio di oggi non ti permette di fare soltanto un ruolo. Sono contento di giocare come prima e seconda punta, ho fatto tanti gol».