Isla: «Ho scelto Cagliari perché volevo tornare in Italia. Il Cile? Non siamo i più forti, ma…»

© foto www.imagephotoagency.it

Intervistato da El Mercurio, il difensore rossoblù Mauricio Isla ha spiegato ai suoi connazionali le sua scelta di riabbracciare la Serie A. «Volevo tornare in Italia – ha dichiarato El Huaso –. Il motivo? Conoscevo già la lingua e il paese. L’anno al Marsiglia è stato positivo, non mi pento della scelta fatta».

 

Si passa poi alla Roja, che nei prossimi giorni sarà impegnata nelle qualificazioni a Russia 2018. «A mio parere il Cile non è tra le tre nazionali più forti al mondo. Alcune squadre hanno un rendimento superiore a quello della Roja. Il nostro però è un gruppo molto unito: abbiamo garra, carattere, siamo forti come gruppo. Lo dimostra la Copa America del 2015. L’Argentina nei singoli era di gran lunga superiore al Cile».

 

Infine il campionato cileno, il cui livello non rispecchia quello della Nazionale. «Non so il perché. La maggior parte dei giocatori della Roja gioca in Europa, dove si approccia al calcio con un’altra mentalità, tanto lavoro e concentrazione. Non credo che il livello del calcio cileno sia basso. Ho parlato con alcuni compagni, tutti sono concordi nel dire che in Europa si gioca a ritmi più elevati».

Articolo precedente
Panathinaikos, in arrivo l’ex rossoblù M’Poku
Prossimo articolo
Anticipi e posticipi di Serie A, ecco gli impegni del Cagliari fino a dicembre