Is Arenas, vertice in sede: cauto ottimismo in ottica Fiorentina

© foto www.imagephotoagency.it

La partita casalinga contro la Sampdoria in programma il prossimo 10 marzo è sempre più vicina. Come riporta L’Unione Sarda, la Cagliari Calcio al momento non ha ancora presentato la domanda che consuetamente provvede a consegnare per ottenere la licenza d’uso dell’impianto “Is Arenas” di Quartu S.Elena, e si continua a navigare nell’incertezza. Le ipotesi sono le solite: concessione provvisoria bollata dal vice-sindaco con l’apertura ai tifosi che resta un rebus. Purtroppo i recenti sviluppi dell’indagine legata alla costruzione dell’impianto hanno aggravato non poco la situazione e in attesa che il club rossoblu presenti una nuova documentazione tutto gioca a suo sfavore. E, come sottolinea il quotidiano, il tempo a disposizione è troppo poco per mettere insieme tutti quei tasselli che possano convincere la Commissione provinciale di vigilanza a dare parere positivo per l’agibilità della struttura quartese in tempi brevi. La risoluzione dei problemi relativi alla sistemazione della Via Olimpia con la rete di prefiltraggio adatta e le altre lacune poste in essere, oltre l parere mancante del Coni, richiede tempo.

Ma il lavoro della società sarda va avanti. Ieri mattina si è svolta una riunione per fare il punto della situazione e delineare il piano di azione per provare ad ottenere il massimo a cui si possa aspirare, ma le speranze per il pubblico di poter assistere nmuovamente dal vivo alle gesta dei ragazzi di Ivo Pulga e Diego Lopez dovranno attendere almeno fino al 30 marzo, quando nell’isola arriva la Fiorentina.

Articolo precedente
Marani: “Con l’arrivo di Lopez il Cagliari è migliorato”
Prossimo articolo
Dessena: “Il Cagliari conta più di ogni rivalità. Siamo tutti titolari”