Connettiti con noi

Settore giovanile

Il futuro incerto del Campionato Primavera

Pubblicato

su

Il Consiglio di Lega ha prorogato la sospensione del Campionato Primavera fino al 10 gennaio 2021. Rossoblù in attesa

Anche il Campionato Primavera risente del clima di incertezza creato dal Coronavirus. I dati relativi al virus iniziano a essere incoraggianti ma ancora non si sa in che modo andare avanti. L’unica cosa certa, anche per quanto riguarda i giovani rossoblù, è che non si tornerà in campo fino al 2021. Il Consiglio di Lega ha infatti prorogato la sospensione del campionato fino al 10 gennaio. Varie società hanno difficoltà ad adattarsi e a rispettare i protocolli redatti per contrastare il virus, senza contare che molti giocatori, vista la loro giovane età, non possono essere considerati professionisti e non possono quindi seguire lo stesso percorso dei colleghi con più esperienza. Senza tutela e precauzioni è impossibile andare avanti, i rischi sono tanti. La Lega, con questo prolungamento, spera che i contagi possano diminuire, che la situazione possa essere più favorevole e sicura per tutti ma l’incertezza è tanta, troppa. Purtroppo non si può sapere cosa succederà. Resta sempre da considerare l’ipotesi di una nuova ondata e allora la possibilità di portare a termine il campionato si farebbe sempre più remota.

PRIMAVERA CAGLIARI – La Primavera del Cagliari, guidata da Alessandro Agostini, ha giocato solo quattro partite, portando a casa un solo punto. I giocatori, durante questi mesi, proseguono gli allenamenti individuali, pensano al loro futuro mentre Salvatore Boccia, Francesco Cusumano e Gianluca Contini si allenano con la prima squadra nella speranza di poter arrivare presto al loro esordio in Serie A con la maglia rossoblù.

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!