Il Comune di Quartu rilancia: allunghiamo la convenzione

© foto www.imagephotoagency.it

In una lettera indirizzata alla Cagliari Calcio il Vice Sindaco quartese Fortunato Di Cesare risponde alla comunicazione con la quale la società di viale La Playa aveva reso noto di voler interrompere i rapporti con l’amministrazione.

Di seguito il testo integrale della comunicazione, che il comune ha inviato per conoscenza anche a Lega, Prefetto e Questore:

Oggetto: Riscontro a vostra nota del 2 Aprile 2013 (…) avente per oggetto “Convenzione per la concessione in uso dello stadio “Is Arenas” alla Cagliari Calcio SpA”. Richiesta di proroga della Convenzione.

Pur non condividendo il tenore della Vostra comunicazione in oggetto, comprendendo peraltro l’amarezza che scaturisce dal non aver potuto ancora raggiungere l’obiettivo, di disporre di uno stadio in pieno esercizio, riteniamo doveroso e, confidiamo, proficuo per un futuro dialogo costruttivo nell’interesse reciproco e nell’interesse pubblico di poter consentire alla Squadra di Calcio Sarda in Serie A di poter disputare le partite in un impianto adeguato, rappresentarvi quanto segue, interpretando la volontà politica degli organi di Governo e di indirizzo politico di questa Amministrazione.

-E’ fermo proposito di questa Amministrazione continuare a perseguire le finalità, sportive, economiche e sociali che sono state poste a base della Convenzione sottoscritta con la Vostra Società, sia nell’obiettivo comune di dare uno stadio in Sardegna alla sua Squadra, sia con l’obiettivo di avere ricadute economiche positive per la Città. Tali finalità ed obiettivi assumono ancora piena valenza, ed è intendimento di questa Amministrazione, come crediamo anche Vostro, continuare a perseguirli rimuovendo gli ostacoli che sono derivati soprattutto a seguito delle note vicende giudiziarie, nel pieno rispetto della legalità.

-A conferma di tale intendimento, sarà oggetto di immediato esame da parte della maggioranza di governo e del Consiglio Comunale, la vostra richiesta di riconoscere l’interesse a prorogare di un ulteriore anno, o eventuale altro periodo, la Convenzione in essere, al fine di poter ottimizzare gli investimenti finora profusi e consentire il superamento degli ostacoli che al momento non consentono un pieno esercizio dello stadio di Is Arenas, tenuto conto anche della disponibilità da Voi manifestata con precedente nota a profondere il massimo impegno per portare a buon fine le diverse procedure di competenza delle Commissioni di Vigilanza Provinciale e Comunale.

-Nell’ambito dei previsti incontri in Prefettura, questa Amministrazione confermerà la sua immediata disponibilità a definire tutti gli aspetti di propria competenza, auspicando che da parte della Vostra Società sarà garantito uguale impegno.

-A tal fine, subito dopo tali incontri in cui si farà il punto sullo stato delle procedure e degli interventi in atto, sarà per noi gradito un immediato riscontro con la Vostra Società per dare corso ad un percorso condiviso che porti al conseguimento degli obiettivi comuni, e consenta di poter avere la piena agibilità dello stadio in tempi brevi.

-Per superare eventuali fraintendimenti comprensibilmente dovuti alla complessità delle procedure inerenti la realizzazione di uno Stadio, nonché dalle preoccupazioni derivate dalle vicende giudiziarie in corso, sarà cure di questa amministrazione assicurare relazioni tra le parti che siano improntate ad un rinnovato spirito di collaborazione e di perseguimento degli obiettivi comuni dichiarati nella Convenzione.

Ciò espresso, si auspica che la Vostra Società voglia abbandonare da subito la strada, preannunciata, di trasferire lo stadio in altro territorio, proprio nel momento in cui tutte le procedure sono in via di definizione, e si potrà quindi perseguire l’obiettivo da subito condiviso e di cui questa Amministrazione conferma la piena valenza.

Articolo precedente
Joaquin Larrivey, il campione venuto dal Sudamerica
Prossimo articolo
Alta Corte: le motivazioni della sentenza per Cagliari – Roma