Il campionato spagnolo riparte il 12 settembre: calendario serrato per LaLiga 2020-2021 

stadio Barcellona
© foto www.imagephotoagency.it

Il campionato spagnolo de La Liga è pronto a ricominciare questo settembre, con un calendario serrato e ricco di impegni.

Dopo nemmeno due mesi dal termine della stagione 2019-20, interrottasi a marzo a causa del Covid e ripresa a inizio giugno, il principale torneo calcistico spagnolo sta per iniziare. Una stagione che sarà sicuramente unica e incredibile, visto l’addio ormai certo di Messi dal Barcellona e il Real che dovrà mantenere e difendere il titolo appena conquistato. Tante le formazioni favorite e in corsa per vincere in un campionato più che mai equilibrato, come dimostrato dalle quote Liga dei bookmaker.

La prima giornata di campionato è a calendario il 12 settembre, ma con una formula un po’ particolare. Il consiglio di amministrazione della Primera e Segunda Division spagnola sta valutando, negli ultimi giorni, di rilasciare una delega per i club che hanno terminato la stagione più tardi nelle coppe europee. Così facendo, Barcellona, Real, Atletico Madrid, Siviglia e Getafe potrebbero iniziare dalla seconda giornata e avere una settimana di riposo e preparazione in più. Altra particolarità della nuova stagione riguarda la Coppa del Re, che ancora deve essere assegnata, a causa della finale tra Athletic Bilbao e Real Sociedad da giocare. 

Non sarà quindi una ripartenza classica, bensì insolita e diversa, così come lo è stato l’ultimo campionato, che ha visto trionfare il Real Madrid di Zidane per la 36esima volta nella loro storia. I Galacticos, che hanno ottenuto il successo in Primera Division dopo due anni, sono anche i grandi favoriti per la vittoria finale, date le quote Liga che li vedono vincenti. La squadra di Zidane manterrà anche il prossimo anno i suoi campioni e la sua identità di gioco, ma di sicuro non mancheranno colpi di mercato a sorpresa. Tra tutti, si aspetta ancora l’esplosione di Eden Hazard, grande acquisto del 2019 ma che nell’ultima stagione ha giocato solo 22 partite segnando un misero gol, troppo poco per giustificare i 100 milioni di euro pagati al Chelsea per farlo volare a Madrid.

L’altra grande favorita di sempre, ma come non mai in forte crisi, resta il Barcellona. Il club catalano sta subendo settimane di incredibile difficoltà e sofferenza per diversi motivi. Il primo, ma non più importante, è l’addio quasi certo di Leo Messi. Dopo sedici stagioni, 634 reti e 34 trofei, il giocatore ha fatto sapere al club tramite un fax che non intende proseguire il suo rapporto con i Blaugrana. Il principale problema, oltre che tecnico e calcistico, è di tipo economico. Il Barca è in crisi da anni, ha speso malissimo miliardi di euro in giocatori flop nelle ultime sessioni di mercato (Dembelè, Griezmann e Coutinho su tutti) ed è guidato da un Bartomeu sempre più disorientato. Il futuro della superpotenza spagnola sembra ormai in declino e non resta che aspettare le decisioni societarie per capire come cercheranno di evitare il fallimento economico e sportivo nelle prossime stagioni. Nonostante ciò, il Barcellona resta una delle grandi favorite per la vittoria al titolo, e le quote Liga lo confermano. Da segnalare poi l’acquisto di Trincão, giovane talento portoghese, per oltre 30 milioni di euro, che la scorsa stagione ha segnato 15 gol conditi con 19 assist.

Non mancheranno nella corsa al titolo nemmeno le outsider, tra cui Atletico Madrid e Siviglia. Quest’ultima, guidata dall’ex CT della Spagna Lopetegui, è anche campione in carica della Europa League, vinta contro l’Inter, e si giocherà la Supercoppa con il Bayern Monaco. L’Altetico, invece, vuole riscattare una stagione di alti e bassi, senza trofei e soprattutto terminata con l’eliminazione in Champions ai danni del Lipsia nei quarti di finale e dal terzo posto in classifica nella Liga. Le quote Liga vedono più favoriti i Colchoneros di Simeone rispetto al Siviglia, anche se i Palanganas dell’Andalusia possono ancora sorprendere. 

Dopo poco più di due mesi dal termine sta dunque per ricominciare lo spettacolo e grande calcio de LaLiga spagnola. Real Madrid e Barcellona le due favorite per il titolo, con i Blancos a difenderlo e i Blaugrana a riscattare un’annata davvero complicata. Il campionato spagnolo resta apertissimo e pronto a tornare con i suoi campi infuocati e un calendario serrato, in attesa di conoscere la prossima regina sul trono della penisola iberica!