Il Cagliari alla prova del Novara

© foto www.imagephotoagency.it

Il ventinovesimo turno del campionato di Serie B arriva veloce, non c’è nemmeno il tempo per soffermarsi sui match di pochi giorni fa. Il Cagliari allontana così la sconfitta di Cesena e deve obbligatoriamente pensare solo al Novara, avversario di questa sera al Sant’Elia. Gli uomini di Rastelli si presentano all’appuntamento decimati da infortuni e squalifiche, privi praticamente di metà rosa. Oltre agli squalificati Cinelli, Colombo e Murru il tecnico deve rinunciare a Capuano, Ceppitelli, Di Gennaro, Tello, Munari e naturalmente Dessena. Facile intuire come un tale elenco di indisponibili possa incidere sullo schieramento in campo, con particolare riguardo alla zona mediana.

 

L’imperativo è quello di fare di necessità virtù e sfoderare la grande prestazione, in modo tale da smorzare le velleità delle inseguitrici e approfittare dell’occasione per staccare un’altra concorrente per la zona playoff. Zona in cui i rossoblù non devono e non vogliono finire: come ha ricordato Rastelli nella conferenza della vigilia mancano almeno 20 punti ed è bene farli prima possibile per veleggiare in sicurezza nelle posizioni che garantiscono la promozione diretta, così come i rossoblù sono riusciti a fare fino a questo punto.
I punti sui quali fare leva per superare la sfida odierna sono l’attacco, che si presenta all’appuntamento a ranghi completi, la compattezza del gruppo per sopperire alle assenze negli altri reparti, e ultimo ma non ultimo il fortino Sant’Elia che finora è riuscito quasi sempre a neutralizzare i tentativi di invasione.

 

Di fronte i rossoblù si troveranno un Novara che fino alla chiusura dell’anno 2015 pareva indirizzata a diventare la terza forza del campionato, ma che poi ha smarrito la rotta perdendo la continuità di risultati. I piemontesi arrivano dal pareggio nel derby delle risaie e cercheranno il colpaccio, serviranno sangue freddo e voglia di aiutarsi in mezzo al campo per vendicare sportivamente il ko dell’andata.

Articolo precedente
Cagliari-Novara, le probabili formazioni: Joao Pedro torna a centrocampo
Prossimo articolo
Catania, l’ex rossoblù Diego Lopez rifiuta la panchina etnea