Connettiti con noi

Ex Rossoblù

Ielpo: «Cagliari squadra tosta con qualità, riesce a dar fastidio a tutti»

Pubblicato

su

Mario Ielpo, ex di Cagliari e Lazio, ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito alla gara di sabato sera tra le due squadre

Mario Ielpo, ex di Cagliari e Lazio, ha rilasciato alcune dichiarazioni al portale LazioPress.it in merito alla gara di sabato sera tra le due squadre. Di seguito alcuni estratti.

CAGLIARI –  «Al Cagliari ho lasciato il cuore calcistico. Io credo che il problema, in questi ultimi anni, è stato la campagna acquisti legata alla filosofia dell’allenatore: il cambio da un mister giochista ad uno da battaglia per la salvezza, con una squadra fatta da giocatori di una certa mentalità. C’era sempre questa distanza tra come era fatta la squadra e la volontà dell’allenatore. Questo è successo anche con l’avvento di Mazzarri, ha avuto bisogno di un certo periodo per inserirsi, ma adesso ha la squadra veramente in mano. I rossoblù sono una squadra tosta con qualità, riescono a dar fastidio a tutti».

MAZZARRI – «Mazzarri è un allenatore concreto che ha fatto anche imprese memorabili, come la salvezza di qualche anno fa con la Reggina. Ma è qualcosa in più di un tecnico soltanto per la salvezza, è un allenatore esperto a cui affidarsi. Piano piano è riuscito a conquistarsi la fiducia dell’ambiente, nel calcio è importante, ed ora ne sta raccogliendo i frutti».

SFIDA TRA CAGLIARI E LAZIO – «Sarà una partita gagliarda. La Lazio è una squadra che ti può mettere in difficoltà in qualsiasi momento, nel reparto offensivo è una delle migliori della Serie A. Il Cagliari vorrà continuare a fare punti, farà una partita battagliera e fisica. Il problema è chi andrà in vantaggio: se i biancocelesti andranno in vantaggio, la vedo male per i rossoblù. Se il Cagliari riesce a resistere alle occasioni che la Lazio avrà sicuramente, senza subire gol, allora la partita si può mettere bene per la squadra di Mazzarri».

LOTTA SALVEZZA – «Genoa e Salernitana credo sia difficile che possano fare qualcosa. Per l’ultimo posto la lotta è ancora aperta. Quella che sta facendo un campionato regolare ma che ha meno mezzi è il Venezia. Magari una squadra che ha risorse tecniche ma si “incarta” mentalmente, non abituata a lottare per la retrocessione, potrebbe rischiare di più. L’Udinese è una squadra tosta, non penso rischi la retrocessione, la Sampdoria anche mi sembra difficile. Il Cagliari sembrava messo molto male, invece ora ha messo un’altra marcia. Il trend è quello buono».

PORTIERI – «Cragno? Prima di tutto ha fatto una parata incredibile, veramente complimenti. Per quanto riguarda la Lazio può andar bene, però mi sembra un portiere ottimo ma non eccezionale. Purtroppo per caratteristiche fisiche non è di questa nuova generazione, dove i portieri sono più grandi della porta e, nonostante questo, sono agili, come per esempio Magnan o Donnarumma. Questi sono profilo in cui si stanno orientando le grandi squadre. Prima un portiere così sarebbe stato lento. Cragno invece, sotto questo punto di vista, mi sembra più della mia generazione».

Advertisement

News

Video

Cagliari News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 50 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 – PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Cagliari Calcio S.p.A. Il marchio Cagliari Calcio è di esclusiva proprietà di Cagliari Calcio S.p.A.