Connettiti con noi

Hanno Detto

Gigi Riva piange Gerd Muller: «Era grande, giocava per fare gol»

Pubblicato

su

Gigi Riva piange Gerd Muller: «Era grande, giocava per fare gol». Le dichiarazioni dell’ex attaccante del Cagliari

Gigi Riva ha ricordato Gerd Muller a La Gazzetta dello Sport.

«Ho saputo, ho saputo. L’ho conosciuto anche fuori, anche se non ci siamo mai scambiati una maglia. Era un tipo spiritoso, allegro. Ecco, ricordando i nostri tempi, mi viene da dire che Italia-Germania siamo stati proprio noi: Riva contro Müller. Gerd era davvero un grande attaccante. Giocava innanzitutto per segnare, il gol è sempre stato il suo obiettivo. E’ sempre stato un calciatore molto furbo, calcisticamente intendo, perché sapeva mettersi nella zona giusta, nella posizione ideale per colpire e arrivare diritto al suo obiettivo fondamentale, il gol. Non posso che ricordare e piangere un grande, grandissimo giocatore che ha fatto sognare tutta la sua nazione. Io e lui eravamo due punte completamente diverse, anche se entrambe efficaci. Gerd era il classico uomo d’area, era decisamente più rapido di me, veloce, scattante. Forte negli spazi brevi. Non potevi sbagliare, non potevi distrarti un solo secondo perché non ti perdonava minimamente e ti faceva gol. E infatti ci castigò due volte in quella partita mitica. Io ho sempre preferito partire da lontano, giocavo in spazi più ampi e sfruttavo il tiro. Dovevo partire da una posizione più lontana».