I pagelloni del Cagliari 2016/17: Farias

farias e pisacane
© foto www.cagliarinews24.com

La stagione 2016/17 di Diego Farias, complici numerosi infortuni, non è stata esaltante, nonostante i 7 gol segnati in appena 20 apparizioni

Gli infortuni hanno inevitabilmente segnato la stagione del Cagliari. Tra i più gravi, come quelli di Ionita Joao Pedro, o quelli meno, ma che hanno contribuito a spezzettare la stagione di Diego Farias. Il brasiliano non ha mai fatto della continuità uno dei suoi punti di forza in carriera, anche se quando si accende ed è in giornata è inarrestabile. Tra i protagonisti della promozione della passata stagione, Farias non è riuscito a ripetersi in Serie A a causa dei problemi muscolari che l’hanno messo k.o. già prima di iniziare la stagione. Basti pensare che la prima gara da titolare l’abbia giocata alla tredicesima giornata a Verona contro il Chievo. Tra novembre e gennaio sembra trovare la condizione giusta, anche se spesso va a fiammate. La miglior prestazione la offre sicuramente il 22 dicembre contro il Sassuolo, vincendo da solo una partita che sembrava ormai persa e salvando la panchina traballante di Massimo Rastelli. Un altro infortunio muscolare lo ferma però fino ad aprile e al ritorno faticherà a trovare spazio nel 4-3-2-1, a causa della concorrenza di Sau, che non brilla ma si sacrifica tanto. Ritrova la rete, da subentrato al San Paolo di Napoli, uno stadio che gli porta bene, dal momento che nel 2014 con Zeman realizzò persino una doppietta. La doppietta arriva nella giornata seguente, al Sant’Elia, contro l’Empoli, dando atto di quanto diventi immarcabile se è in fiducia e in giornata. Nonostante le soli venti apparizioni in campionato, Farias è riuscito a segnare 7 reti, condividendo a pari merito il titolo di vice-capocannoniere della squadra insieme a Sau e all’amico Joao Pedro.

VOTO: 6,5

Articolo precedente
Giulini cagliariCagliari, lunedì conferenza stampa con Giulini, Rastelli e Rossi
Prossimo articolo
joao pedro cagliariI pagelloni del Cagliari 2016/17: Joao Pedro