Connettiti con noi

Ex Rossoblù

Faragò: «Difficile spiegare cosa sia Cagliari per me. Su Bellanova e Pereiro…»

Pubblicato

su

L’ex difensore e centrocampista del Cagliari Paolo Faragò ha parlato della sua esperienza in rossoblù: ecco le sue parole

L’ex difensore o centrocampista del Cagliari Paolo Faragò ha parlato del suo passato in rossoblù ai microfoni di Radiolina:

GARA CONTRO LA SAMP – «Avevo già chiuso con il Lecce, ma mi ero messo a disposizione e ho dato il mio contributo al Cagliari. Sarebbe stato scorretto farmi fuori, la cosa giusta è stata mettermi a disposizione e giocare. Quando l’arbitro ha fischiato la fine avevo sensazioni contrastanti perché sapevo che era l’ultima partita con la maglia rossoblù»

CAGLIARI – «Difficile per me spiegare cosa sia Cagliari. Ho comprato casa lì e ho disegnato il mio futuro con la mia compagna Irene»

MOMENTI – «Credo la salvezza del mio secondo anno, era stata molto intensa e bella. La ricordo con emozione e con piacere, poi anche il rientro dall’infortunio con gol contro la Spal»

EX COMPAGNI – «Avrei portato al Lecce uno tra Joao e Pavoletti. Segnano sempre e in Serie B farebbero la differenza ancora di più. Pavoletti riusciva a trasformare in oro qualsiasi cosa. Ricordo il gol con il Benevento, è passato per assist mio, ma fece un colpo di testa assurdo ad incrociare»

SALVEZZA – «Credo che nella pausa di gennaio si sia ripartiti da zero e si sia data fiducia a ragazzi che hanno sempre dato tutto per il Cagliari. Ho visto tutte le partite tranne Empoli, giocavamo in contemporanea. Si vede che la squadra è molto più compatta e unita»

BELLANOVA – «Non mi aspettavo potesse fare così tanto bene, anche se aveva delle qualità che erano facili da percepire. Nelle sue esperienze passate non era riuscito a rendere come adesso. E’ sempre stato un po’ altalenante nelle esperienze passate, ora ha fiducia, tranquillità e sta diventando molto forte»

PEREIRO – «Gaston sta facendo bene, ma anche lui ha fatto fatica ad emergere, aveva avuto poca continuità. Adesso complice anche l’assenza di qualche giocatore ha avuto la fiducia che meritav

CAGLIARI LAZIO – «Sicuramente è una partita complicata perché la Lazio è un’ottima squadra. Credo che il Cagliari degli ultimi due mesi sia da temere e la Lazio avrà preparato la sfida con un po’ di timore. Spero sia la partita del riscatto da tutte quelle vicissitudini strane degli ultimi due anni e mezzo»

Advertisement

News

Video

Cagliari News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 50 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 – PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Cagliari Calcio S.p.A. Il marchio Cagliari Calcio è di esclusiva proprietà di Cagliari Calcio S.p.A.