ESCLUSIVA – Esposito: «Cagliari, attento alla Roma»

© foto www.imagephotoagency.it

Mancano pochi giorni alla sfida contro la Roma di Spalletti. Una sfida ad alto coefficiente di difficoltà per la squadra di Massimo Rastelli, che affronterà la prima big del campionato proprio davanti al proprio pubblico. Per aiutarci a descrivere la sfida di domenica al Sant’Elia, abbiamo interpellato un doppio ex di spessore, un beniamino dell’ambiente rossoblù: stiamo parlando di Mauro Esposito. Sono 216 presenze e 64 gol con la maglia rossoblù e due anni di carriera con la maglia della Roma. Ecco le parole dell’ex attaccante di Torre del Greco sull’esordio dei rossoblù e sulla sfida contro i giallorossi.

 

LA SCONFITTA COL GENOA – «La prima uscita del Cagliari ha fatto capire che la Serie A è tutta un’altra cosa rispetto alla Serie B. Il Cagliari ha allestito una squadra competitiva per potersi salvare. Passare dal quasi 2-0 e poi uscire sconfitti ti fa capire che certi errori in questa categoria vengono pagati a caro prezzo. In Serie B il Cagliari anche se andava sotto in certe partite, aveva la forza per ribaltare la gara e in Serie A trovi sempre squadre che sono in grado di chiudersi bene per difendere il risultato. E’ stata la prima partita e c’è ancora tanto da giocare. Perdere una partita del genere non ridimensiona le aspettative del Cagliari. Bisogna guardare avanti, alla partita con la Roma dove si presenteranno davanti al proprio pubblico e sarà l’occasione giusta per mostrare di che pasta son fatti».

 

ROSA ALL’ALTEZZA DELLA SERIE A – «Il Cagliari ha fatto un ottimo mercato, prendendo giocatori di esperienza che conoscono bene la categoria ed è riuscito a tenere l’ossatura della squadra che lo scorso anno ha stravinto il campionato di Serie B. Borriello è arrivato a Cagliari anche per riscattare le sue ultime stagioni e un ambiente come quello di Cagliari è l’ideale per far bene e ritrovare la giusta fiducia. Padoin e Isla son giocatori che possono dare tanto a questa squadra, alzando anche la caratura tecnica. Son giocatori che hanno vestito maglie importanti e faranno la differenza quando la squadra passerà dei momenti difficili. Non dimentichiamo che il Cagliari ha nel suo organico un portiere come Storari che oltre a guidare bene la difesa è certamente un uomo spogliatoio».

 

ROMA AGGUERRITA – «La partita si presenta difficile per il Cagliari. Conosco l’ambiente di Roma e dopo una sconfitta così la Roma vuole riscattarsi. I rossoblù dovranno aspettarsi una Roma agguerrita che vorrà riscattare una sconfitta così cocente. Il Cagliari deve fare molta attenzione. Anche la Roma dovrà tenere alta la concentrazione perché il Cagliari giocherà la prima partita davanti al proprio pubblico e vorranno far bene dopo la caduta col Genoa. Sarà una partita molto aperta e vedremo un bel calcio. Il Cagliari deve fare attenzione a Perotti, Salah e Nainggolan che sono i giocatori più in forma dei giallorossi. Per il Cagliari, invece, vedo senza dubbio Borriello come uomo chiave della squadra. L’attaccante rossoblù avrà tanti stimoli per far bene davanti alla sua ex squadra».

 

Si ringrazia Mauro Esposito per la gentile collaborazione.

Articolo precedente
Portogallo, Bruno Alves convocato per le partite contro Gibilterra e Svizzera
Prossimo articolo
ionitaMoldavia, Ionita convocato per la gara contro il Galles