Empoli, a Cagliari sempre tanta fatica

© foto www.cagliarinews24.com

Sono cinque i precedenti sardi tra Cagliari e Empoli nella massima serie. Toscani mai vittoriosi sull’isola, ma nel 2015 fecero piangere i rossoblù di Zeman

La Sardegna non porta bene all’Empoli. In Serie A i toscani non hanno mai superato il Cagliari a domicilio. Domenica gli azzurri, alla ricerca degli ultimi punti salvezza, proveranno a invertire il trend, ma la storia non è benevola con l’attuale tecnico empolese Giovanni Martusciello. Il 45enne ischitano – centrocampista dell’Empoli nella seconda metà degli anni Novanta – scese in campo al Sant’Elia nel primo precedente tra le due formazioni. Nel marzo ’99 i rossoblù di Ventura strapazzarono i toscani 5-1. A decidere la gara una tripletta di Mboma e una doppietta di Muzzi. Di Napoli realizzò invece l’unica marcatura ospite. Simile nelle proporzioni anche la sfida del febbraio 2006. Esposito, autore di due reti, Abeijon e Suazo misero in cassaforte i tre punti. Per l’Empoli andò a segno Tavano, che chiuse il campionato a quota 19 gol. Non si andò oltre lo 0-0 nell’aprile dell’anno seguente, mentre nella primavera del 2008 AcquafrescaFini permisero al Cagliari di vincere 2-0 lo scontro salvezza contro gli azzurri, che a maggio salutarono la massima serie. Due anni fa, nel giorno del ritorno di Zeman sulla panchina sarda, a sorridere non furono però i padroni di casa. Joao Pedro illuse i tifosi rossoblù con un gran gol a giro, nel recupero arrivò tuttavia il pareggio dell’ex Vecino, che condannò virtualmente gli isolani alla retrocessione in Serie B.

Articolo precedente
trofeo sardegnaTrofeo Sardegna, oggi a Olbia la seconda edizione
Prossimo articolo
bruno alves cagliariCagliari, a rischio il record negativo di gol subiti in Serie A