Connettiti con noi

News

Diritti Tv Serie A, il Cagliari si astiene nell’ultima votazione: stallo totale in Lega

Redazione CagliariNews24

Pubblicato

su

Il Cagliari ha deciso di non votare per quanto concerne l’offerta di DAZN per i diritti tv e ora l’accordo si allontana

Lo stallo sui diritti tv adesso è totale. A 13 giorni dalla scadenza delle offerte per aggiudicarsi i diritti tv del campionato italiano 2021/24, Dazn (supportata da Tim) ha perso consensi.

Come riporta Repubblica, i voti a favore, che da due settimane erano stabilmente 11, sono diventati 10. Il Cagliari non s’è aggiunto al fronte degli astenuti, ma ha deciso di non votare. Una mossa che aveva l’intento di evitare lo scontro e abbassare i toni di quella che è ormai diventata una battaglia tra due fronti. Ora la scelta del presidente Giulini spacca esattamente a metà la Lega Serie A: la metà delle società vorrebbe chiudere subito l’assegnazione: sono Juventus, Inter, Lazio, Napoli, Atalanta, Verona, Fiorentina, un fronte compattissimo a cui si aggiungono Milan, Udinese e Parma. Ma per assegnare il bando sono necessari 14 voti, da oggi quindi Dazn è un po’ più lontana.

Semmai si torna a parlare di Fondi di investimento, visto che il gruppo dei favorevoli è ormai stabilmente fissato a 13. Con le solite, Roma, Torino, Bologna, Genoa, Sampdoria, Sassuolo, Spezia, Benevento e Crotone, a cui oggi si è aggiunto il Cagliari, vanno sommati le opinioni favorevoli di Milan, Udinese e Parma. Tredici a sette, numero sufficiente a fermare però l’operazione, cristallizzando lo stallo.

Advertisement