Cresce un coro fra gli abbonati: “Rimborso? No, grazie”

© foto www.imagephotoagency.it

E’ di questo pomeriggio la notizia che la Cagliari Calcio ha fissato al primo maggio l’inizio del pagamento dei rimborsi per le partite che gli abbonati non hanno potuto seguire dal vivo, ma i tifosi rossoblù riservano ogni giorno una sorpresa.

Sta infatti prendendo corpo una decisione che accomuna in modo trasversale una certa fetta dei tesserati: cresce il numero di quelli che dichiarano di non voler alcun rimborso dalla società.

Questa parte di tifosi evidentemente non rileva responsabilità della Cagliari Calcio in merito alle vicissitudini che hanno impedito loro di vedere alcune partite, o comunque vuole offrire un segno di solidarietà verso la società e contribuire ad alleviare, almeno in parte, le perdite economiche che i rossoblù stanno subendo quest’anno.

Un costante aggiornamento di questa sorta di iniziativa popolare è visibile sul sito ufficiale del Cagliari, nella cui sezione dedicata alle lettere dei tifosi stanno fioccando in queste ore le dichiarazioni di rinuncia al rimborso.

Articolo precedente
Is Arenas, Torru si dice disponibile a firmare la deroga
Prossimo articolo
Rinuncia al rimborso, si unisce anche il Centro Coordinamento Cagliari Club