Cragno, parla l’agente: «È un punto fermo, il Cagliari se lo tiene stretto»

© foto www.imagephotoagency.it

Graziano Battistini, agente del portiere del Cagliari Alessio Cragno, ha confermato la volontà del club rossoblù di voler puntare ancora sul portiere di Fiesole

Il Cagliari 2018/19, in attesa della firma del tecnico Rolando Maran, ripartirà anche da Alessio Cragno. Il portiere classe 1994, tornato alla base rossoblù dopo un’ottima annata in B col Benevento, ha dimostrato di poter stare ampiamente in Serie A a suon di parate e prestazioni di livello. Alcuni club, come il Napoli, si sono interessate già in passato all’estremo difensore toscano di Fiesole. Il suo agente Graziano Battistini, però, durante un’intervista ai microfoni di RMC Sport, ha confermato la volontà del club di Tommaso Giulini di volersi tenere stretto il proprio portiere, reduce da una stagione di 29 partite.

PUNTO FERMO – «Al Napoli mi sarebbe piaciuto vedere un portiere italiano. Come Perin? Anche. O come Cragno. Sono portieri italiani che dimostreranno grande valore anche a livello internazionale. Cragno – dice Battistini – è un punto fermo della ripartenza del Cagliari, dopo un’annata difficile, nonostante lui abbia fatto un campionato assolutamente sopra le righe. Ha dimostrato di avere le palle. Il Cagliari se lo tiene stretto ed è giusto che resti un altro anno, sperando che chiaramente facciano meglio della stagione appena conclusa».

 

Articolo precedente
barella cagliariCalciomercato Cagliari, no al Napoli per Barella
Prossimo articolo
Romulo, l’agente: «Può lasciare l’Hellas a parametro zero»