Coronavirus, ecco quanto costerebbe il mancato ritorno al calcio

inter-cagliari lautaro martinez
© foto www.imagephotoagency.it

Il Coronavirus continua a recare danni ingenti al sistema calcio italiano. Ecco quanto costerebbe alle casse della Figc il mancato ritorno

Lo stop forzato al calcio italiano sta generando ingenti danni economici a tutti i livelli. Il valore della produzione delle tre leghe, A-B-C, nel 2018-2019 ha toccato il 3,8 miliardi di euro, a fronte però di 4,1 miliardi di spese, per arrivare ai 5 miliardi se si considera anche il fatturato dei campionato dilettantistici e giovanili. Si ruota attorno a 5 pilastri: diritti tv, sponsor, plusvalenze cessioni giocatori, biglietteria e abbonamenti, e altri ricavi.

Nel confronto 2016-2020 il calcio professionistico è cresciuto in tutti i settori. Secondo lo studio FIGC la previsione di perdita è mediamente del 40% fino a toccare il 47%. Nell’ipotesi di un campionato a porte chiuse il valore della produzione si fermerà a 3,36 miliardi, mentre se la stagione non verrà portata a termine la perdita salirà fino al tetto dei 313,1 milioni di euro. Analisi portata avanti dal Corriere dello Sport.