Connettiti con noi

Hanno Detto

Conferenza Mazzarri post gara: «Calcio diverso rispetto all’andata? Abbiamo fatto mercato»

Pubblicato

su

Il tecnico del Cagliari Walter Mazzarri ha rilasciato alcune dichiarazioni a seguito della partita contro il Torino

Walter Mazzarri ha rilasciato alcune dichiarazioni durante la conferenza stampa dopo la partita contro il Torino. Le parole del tecnico del Cagliari riprese da tmw.

VITTORIA – «Faccio i complimenti ai ragazzi, c’era paura dopo la partita contro il Cagliari per gli elogi ricevuti. Io ci ho messo del mio, li ho terrorizzati: chi viene qui fa fatica, non si sono mai visti di grandi partite contro il Toro. Non è facile giocare con loro, sapevo che c’era tanta possibilità di sbagliare prestazione. Abbiamo dimostrato di essere maturi, a fine primo tempo abbiamo fatto cose che non mi sono piaciute e nella ripresa abbiamo giocato alla pari. A fine partita potevano farmi soffrire di meno, ma dobbiamo guardare avanti e non possiamo distrarci dopo il brutto girone d’andata».

SCELTE FORTI – «Da quando abbiamo fatto il mercato e abbiamo preso decisioni forti, con la società che ha cercato di dare forza all’allenatore. A gennaio si è preso giocatori eccezionali, che hanno sposato subito una mano e per fare un calcio diverso rispetto all’andata».

ULTIMO EPISODIO – «Più o meno ho già risposto. Quando arrivai qui al Toro in corsa non fu facile, trovai giocatori diversi rispetto al mio calcio. Ho fatto sempre più fatica quando sono subentrato. All’andata abbiamo buttato via tantissimi punti per brutte prestazioni ma anche per sfortuna, con Venezia e Salernitana vincevamo fino all’ultimo. Abbiamo rivoluzionato la squadra ed è stata una scelta coraggiosa, do merito alla società per avermi dato i giocatori adatti e che hanno sposato alla lettera le mie idee».

SENSAZIONI – «Nella vita parlano i fatti, con il senno del poi la gente si rende conto di quello che hai fatto. Dopo di me sono stati cambiati una caterva di allenatori, si sono resi conto di valori e meriti. Ho il record di punti qui al Toro, facevano i cori per il ritorno in Europa. Mi sono dimesso, il futuro ha detto che avrei dovuto farlo prima. Era il minimo quello che hanno fatto oggi i tifosi del Toro».

BEFFA «Memori del Napoli, stavo impazzendo quando hanno allungato il recupero. Se le partite fossero durate 80-85, quanti punti avremmo avuto? C’era il timore del gol all’ultimo, anche perché la verve di Belotti ha portato il Toro a fare una gara superiore. E alla sua uscita, tutta la loro squadra ne ha risentito. L’ammonizione ingiusta di Lovato ha condizionato il ragazzo, temevo lo sbattessero fuori. Abbiamo sofferto quello, tiravano la palla su Belotti e Lovato era condizionato. Quando io ho fatto i 63 punti di record non c’è quasi più nessuno: Bremer l’ho lanciato io, poi hanno preso sempre nuovi giocatori forti. Non dobbiamo dimenticare la forza del Toro di oggi».

CAIRO – «Lo vedrei con piacere, ma non l’ho visto: quando si vince si è tranquilli, lo capisco…Mi farebbe piacere salutarlo».

Advertisement

News

Video

Cagliari News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 50 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 – PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Cagliari Calcio S.p.A. Il marchio Cagliari Calcio è di esclusiva proprietà di Cagliari Calcio S.p.A.