LIVE – Rastelli: «Vogliamo vincere, la salvezza passa anche da Pescara»

rastelli
© foto cagliarinews24.com

E’ appena terminata la conferenza stampa di Rastelli, ha presentato la gara in programma domani alle 15 all’Adriatico di Pescara

Testa al campionato. Dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia, il Cagliari va a caccia di punti lontano dal Sant’Elia in uno scontro salvezza che potrebbe, in caso di successo, portarli a +15 dalla squadra di Oddo. Rastelli potrà contare nuovamente su Tachtsidis e Capuano, rientrati dall’infortunio ad arruolabili per la trasferta abruzzese.

E’ arrivato il tecnico in sala stampa.

CROCEVIA – «Abbiamo recuperato Tachtsidis e Capuano, saranno a disposizione a partita in corso. A Pescara troviamo un avversario che affronta una gara di vitale importanza, ma è così anche per noi. Il Pescara è sempre pericoloso, ha messo in difficoltà tante squadre anche se non ha raccolto tanto. La salvezza passa anche da questa partita, il margine di vantaggio è buono ma non possiamo pensare di aver già raggiunto l’obiettivo. I ragazzi sanno sempre cosa devono fare, una partita vive di momenti diversi e devi saperti adattare. In questo stiamo crescendo molto nelle ultime partite».
IL PESCARA – «Il Pescara ha qualità e gioca bene, attacca in massa e a gran velocità. Non ti dà punti di riferimento, è difficile da affrontare e avremo bisogno di mettere in campo il meglio di quanto visto nelle 14 giornate giocate finora. Guai a pensare di avere due risultati a disposizione a Pescara, noi dobbiamo imporre il nostro gioco. Sarebbe un errore andare per il risultato minimo: si va per quello massimo, poi se non saremo abbastanza bravi penseremo al pareggio».
LA COPPA ITALIA – «In settimana abbiamo fatto delle scelte perché abbiamo ritenuto questa partita fondamentale per la nostra salvezza. Mi è dispiaciuto molto che si sia creata polemica anche sulla Coppa Italia. Non avevamo tantissimi giocatori e alcuni erano a mezzo servizio o stanchi: forse l’unico utilizzabile era Padoin, ma anche lui deve rifiatare. Ho messo quelli che avevo insieme a dei ragazzini, non abbiamo fatto figuracce nonostante il risultato. Mi dispiace che qualcuno cerchi sempre di destabilizzare un ambiente che sta facendo molto bene senza tanti giocatori importanti».
MAGLIA COMMEMORATIVA – «La maglia in memoria della Chapecoense è stata una scelta dei ragazzi per dimostrare solidarietà alla squadra brasiliana. Quando capitano queste cose nel calcio ti toccano nel profondo, i ragazzi voglio onorare la memoria delle vittime della sciagura giocando in verde e con lo stemma di cordoglio».

Dichiarazioni raccolte dal nostro inviato ad Asseminello Sergio Cadeddu

Articolo precedente
Sebastiani PescaraPescara, Sebastiani: «Oddo resta anche se perde con il Cagliari»
Prossimo articolo
Cagliari, i convocati per Pescara: ci sono Tachtsidis e Capuano