Cagliari-Verona, i precedenti in Sardegna nella massima serie

© foto www.imagephotoagency.it

Sono tredici i precedenti sardi in Serie A tra Cagliari ed Hellas Verona. Tre le affermazioni della formazione scaligera, l’ultima nel marzo 2015

Domenica pomeriggio la Sardegna Arena sarà teatro dello scontro salvezza Cagliari-Verona. Finora rossoblù e scaligeri si sono incrociati sull’isola tredici volte in Serie A. Il bilancio sorride ai padroni di casa, impostisi in otto occasioni. Tre i successi dell’Hellas, appena due i pareggi. Il primo precedente risale all’aprile 1969. In quell’occasione il neopromosso Verona cadde 2-0 all’Amsicora. Doppietta, manco a dirlo, di Gigi Riva. Undici mesi più tardi, nell’anno dello scudetto cagliaritano, fu ancora Rombo di Tuono l’uomo partita dell’incontro. Sua infatti la rete che consegnò alla formazione di Manlio Scopingo due punti chiave a cinque giornate dal termine del campionato. Il Cagliari superò gli scaligeri senza particolari patemi anche nel maggio e nell’ottobre ’71, mentre nell’aprile ’73 e nel marzo ’74 arrivarono due pareggi (entrambi gli incontri terminarono 1-1, ndr).

IL CAGLIARI POST SCUDETTO – Chiuso il ciclo vincente della storia rossoblù a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta, nel 1976 il Cagliari salutò la massima serie con una retrocessione. Nell’aprile di quell’anno l’Hellas si impose 0-2 al Sant’Elia su Gigi Piras e compagni. Nel 1983 salì in cattedra proprio l’attaccante di Selargius. Alla rete in avvio di gara del veronese Dirceu risposero infatti Quagliozzi e Piras, che fissarono il punteggio sul 2-1 per il Cagliari. Sono solo due gli incroci negli anni Novanta, entrambi a tinte isolane. Nel marzo ’92 i ragazzi di Carlo Mazzone vinsero 4-0, il match del ’97 terminò invece 3-2.

ANNI DUEMILA – Il secondo successo veronese arrivò nell’aprile 2000. In quell’occasione il Cagliari di Renzo Ulivieri non riuscì a rispondere al vantaggio veronese firmato da Falsini. Retrocesso in Serie B nel 2002, l’Hellas riconquistò la massima serie soltanto undici anni dopo. Il Verona tornò in Sardegna nel marzo 2014. In quell’occasione ai rossoblù bastò un gol di Nenê per archiviare la pratica veneta. Un anno più tardi furono invece gli scaligeri a festeggiare al Sant’Elia. Luca Toni aprì le marcature nel primo tempo, poi gli ospiti raddoppiarono con Juanito Gomez. Inutile nel finale il gol su punizione di Daniele Conti.

Articolo precedente
lopezCagliari, ripresi gli allenamenti in vista del Verona
Prossimo articolo
cagliari 2018/19Spettatori Serie A, Cagliari al 15° posto