Cagliari-Sassuolo, il punto sulla squadra di De Zerbi

© foto www.imagephotoagency.it

Vigilia di Cagliari-Sassuolo, la situazione in casa neroverde. De Zerbi deve fare i conti con qualche acciaccato ma si va verso la conferma dell’11 che ha superato l’Inter

La vittoria contro l’Inter all’esordio in campionato è figlia di diverse scelte, sue e di Spalletti. Il Sassuolo ha guadagnato i primi punti stagionali grazie ad una prova brillante ma anche per demeriti dei nerazzurri, come ha tenuto a precisare lo stesso De Zerbi. Per questo il tecnico neroverde non vuole che i suoi si adagino e chiede una replica già nel match di domani sera contro il Cagliari. Mentre la squadra assume sembianze sempre più vicine alla sua idea di calcio, De Zerbi tiene tutti sull’attenti: lo ha fatto in settimana sul campo d’allenamento ed è tornato a farlo in conferenza stampa (qui le sue parole alla vigilia del match).

QUI SASSUOLO – Il tecnico neroverde deve fare i conti con gli acciacchi di due-tre giocatori (con Peluso e Djuricic ai box), ma ha tenuto a precisare di avere una rosa ampia in cui tutti («eccetto 2-3 che spiccano») sono di pari livello. Ogni elemento ha le stesse possibilità di giocare, insomma. Anche se, implicitamente, qualche indicazione sul possibile 11 di Cagliari l’allenatore bresciano l’ha data e dovrebbe tendere a schierare in campo una squadra molto simile – se non uguale – a quella vista domenica scorsa a Reggio Emilia. Di fronte a Consigli una linea a quattro con Lirola a destra, Ferrari ed un Magnani in rampa di lancio al centro, con Rogerio a sinistra a sopperire l’assenza di Peluso. A centrocampo l’eterno Magnanelli a fare da frangiflutti, accompagnato dagli interni Duncan (gran prova contro l’Inter) e Bourabia. Ma la titolarità del marocchino, partito titolare ed autore di una prestazione convincente contro i nerazzurri, è insidiata da Sensi. In avanti dovrebbe completare la formazione iniziale il tridente formato da Berardi e Di Francesco sulle fasce, con Boateng a fare da falso nove.


Allenatore: De Zerbi.

Articolo precedente
Primavera, altra vittoria: 1-0 sulla Ferrini
Prossimo articolo
Maran: «Inseriremo via via i nuovi. Klavan? Ipotesi possibile»