Cagliari-Sampdoria, i precedenti: ottimo il bilancio rossoblù (VIDEO)

© foto www.imagephotoagency.it

Il Cagliari, dopo il pesante 4-0 rimediato allo Juventus Stadium, ha iniziato stamani la preparazione per la sfida casalinga contro la Sampdoria, in programma lunedì alle 21. Come i rossoblù, anche i prossimi avversari sono reduci da una sconfitta, per due reti a zero in casa del Bologna.

Sono 35 i precedenti in Sardegna tra Cagliari e Sampdoria: 30 in Serie A, 5 in B. Bilancio nettamente favorevole ai padroni di casa: si contano ben 19 successi, 11 pareggi e 5 sole sconfitte.

 

GLI ALBORI DEL MATCH – Il primo incontro in campionato tra Cagliari e Sampdoria giocato in Sardegna risale al 27 settembre 1964. Il Cagliari di Silvestri, affacciatosi per la prima volta in Serie A, sfidò la Sampdoria guidata dall’austriaco Ocwirk all’Amsicora. La gara si chiuse sull’1-1. Le reti arrivarono in una manciata di minuti a metà della prima frazione di gioco: vantaggio sardo con Riva al 20’, pareggio di Barison al 21’. La prima vittoria rossoblù è datata 11 gennaio 1970: il Cagliari di Scopigno, che si avviava a vincere lo storico scudetto, superò la Samp con un sonante 4-0 firmato Domenghini (doppietta), Riva e Gori. La prima sconfitta casalinga arrivò a quasi trent’anni dal primo incontro: era la stagione di Serie A 1992/93 ed i rossoblù di Mazzone si arresero alla doppietta del doriano Roberto Mancini.

 

GLI ULTIMI DIECI ANNI – L’ultimo decennio si apre con un successo di misura dei sardi, che al Sant’Elia colgono tre punti grazie al gol su punizione di Conti. Nel 2007/08 un’altra sconfitta, che mancava dal ‘96/97: la Sampdoria di Mazzarri ipoteca i tre punti già nel primo tempo grazie allo 0-3 firmato Volpi, Caracciolo e Maggio. Nell’incontro successivo il Sant’Elia torna fortino: Jeda di testa regala i tre punti ad Allegri. Nel 2009/10 sono Conti e Matri, negli ultimi 5’ di gara, a siglare due reti e regalare al Cagliari tre punti che lo proiettano nelle zone alte della classifica. Nella stagione seguente le due compagini, guidate da Bisoli e Di Carlo, terminano il match a reti inviolate, spartendosi la posta in palio. Nel 2012/13 il ritorno al successo rossoblù: in un Is Arenas desolato è Ibarbo a stendere i doriani con una tripletta, di Maxi Lopez il gol della bandiera su rigore. Anche l’incontro della stagione successiva si gioca lontano dal Sant’Elia: teatro della sfida il Rocco di Trieste, risultato finale 2-2: il vantaggio rossoblù firmato Ekdal dura sino all’88’, quando Gabbiadini trova il pari a seguito di un errore di Agazzi. Al 91’ la risposta sarda con Conti, abile a battere Da Costa su punizione. Ma al 93’ Gabbiadini riporta in parità il risultato sfruttando la complicità di Agazzi.

 

L’ultima sfida tra le due squadre risale alla stagione di Serie A 2014/15: il Cagliari di Zeman, sotto di due reti all’intervallo, mette in carreggiata la gara nella ripresa grazie ai gol di Avelar su rigore e Sau.

 

Articolo precedente
Sampdoria, Barreto salterà la trasferta di Cagliari
Prossimo articolo
Capozucca: «Fiducia in Rastelli, andiamo avanti con lui. Pioli? Solo voci»