Cagliari, finale in salita: il calendario ti volta le spalle

© foto CagliariNews24.com

Meno sette giornate al termine di un campionato che ha preso una piega decisamente preoccupante per il Cagliari: tante gare complicate per i rossoblù nel finale di torneo

La sconfitta di Verona non solo ha portato il Cagliari in una situazione quasi impensabile soltanto qualche mese fa, ma ha anche ridato linfa vitale ad una squadra sull’orlo di una crisi di nervi. Sono tanti i campanelli d’allarme suonati nel corso del match del Bentegodi di ieri pomeriggio: dalla scarsa, quasi inesistente, voglia di lottare dei rossoblù alla condizione fisica approssimativa. La prima conseguenza del tracollo della stagione rossoblù è giunta nel primo pomeriggio: via il ds Giovanni Rossi. Una decisione sulla quale resta qualche nube di troppo e che rende un quadro dell’aria che tira intorno al club sardo. Ma i problemi del Cagliari non finiscono qui: alla fine del campionato mancano sette giornate, a questo punto tutte potenzialmente decisive. La situazione di classifica (ma non solo) degli isolani, a soli due punti sulla zona retrocessione, devono necessariamente risvegliare l’animo dei rossoblù, sopito nelle ultime gare.

IL CALENDARIO – Udinese, Inter, Bologna, Sampdoria, Roma, Fiorentina ed Atalanta: questi i prossimi avversari dei rossoblù. Un calendario duro, che lascia prevedere un rush finale infuocato. Delle sette compagini che attendono i sardi, almeno quattro (Inter, Sampdoria, Roma, Fiorentina) sono oggettivamente superiori; le altre (Udinese, Bologna ed Atalanta) più abbordabili ma rappresentano gare pericolose dalle quali i sardi dovranno tirar fuori il massimo possibile, tentando comunque di strappar punti anche nelle partite che sulla carta li vedono sfavoriti. Senza contare che oggi la squadra di Lopez appare quella più in affanno di tutte le venti di Serie A. Difficile fare tabelle e pronostici, altrettanto complicato trovare una spiegazione alla prestazione di Verona, con i rossoblù – consci delle conseguenze di una sconfitta – apparsi come non mai senza mordente e confusi. Quel che è certo è che serve un immediato cambio di marcia, e il calendario non aiuta.

Articolo precedente
rossiCagliari, via il ds Rossi: l’annuncio ufficiale
Prossimo articolo
giulini cagliariCagliari, che brutta piega: storia di una stagione tribolata