Cagliari, i rossoblù scoprono il rafting

© foto cagliaricalcio.com

Suggestiva esperienza in casa Cagliari. Messo da parte il pallone, i rossoblù si sono dati al rafting sul fiume Noce

Pomeriggio all’insegna dell’avventura per il Cagliari di Massimo Rastelli. Dodici mesi fa i rossoblù, alla prima esperienza in ritiro a Pejo, non riuscirono ad organizzare la tanto attesa gita in raft sul fiume Noce, quest’anno però una folta rappresentanza della squadra non si è fatta sfuggire l’opportunità. Il gruppo, guidato dal tecnico e dal direttore sportivo Giovanni Rossi, ha così deciso di mettersi in gioco, cimentandosi nell’impegnativa disciplina del rafting.


Armati di caschetto, salvagente e pagaie, i rossoblù hanno seguito i consigli degli istruttori del Rafting Center Val di Sole. Poi tutti sui gommoni, divisi in squadre da sei persone. A vincere la sfida sono stati Joao Pedro, Rafael, Farias, Andreolli, Ionita e Antonini. Il gruppo a maggioranza brasiliano ha completato per primo il percorso di un’ora e mezzo. Domattina si torna in campo per preparare il secondo test stagionale – l’ultimo in Trentino – contro il Real Vicenza. La gara, in programma mercoledì pomeriggio, avrà inizio alle ore 17.30.

??? #Pejo2017

Un post condiviso da Cagliari Calcio (@cagliaricalcio) in data:

Articolo precedente
cagliari rastelliRastelli: «Cagliari, c’è grande entusiasmo. Cigarini? Può fare bene»
Prossimo articolo
barella cagliari nazionale italiaBarella: «Sogno il primo gol alla Sardegna Arena. Idoli? Daniele Conti»