Cagliari, Floccari ormai irraggiungibile

© foto www.imagephotoagency.it

Strana storia quella di Floccari alla Lazio. Prima accolto come un colpo da novanta nel 2010, poi ceduto, dopo appena una stagione, al Parma dove l’anno scorso in 28 presenze ha messo a segno otto gol. Su di lui anche il Cagliari quest’estate ma mai niente di concreto così alla fine il buon Sergio se n’è tornato, tra lo scetticismo dei tifosi, a vestire la maglia biancoceleste. La sua seconda avventura a Roma non parte bene. Il nuovo allenatore Vladimir Petkovic, infatti, gli preferisce Miroslav Klose in avanti. Difficile d’altronde fare a meno di un bomber del calibro del tedesco. In campo con una certa continuità, l’attaccante di Vibo Valentia lo si vede solo il giovedì in Europa League, dove va a segno per due volte, la prima contro il Panathinaikos nella vittoria per 3-0, la seconda, con una doppietta, nel 4-1 esterno col Maribor. Sembra davvero non esserci spazio per lui. Ma con l’inizio del nuovo anno le cose cambiano in campionato. Complice anche l’infortunio di Klose, conquista una maglia da titolare e con il gol all’Atalanta di poche settimane fa si guadagna ancora di più la fiducia del mister scalando così posizioni nella personale classifica di gradimento del tecnico croato. Presenza importante la sua, confermata anche dal dolce pallonetto di testa nella partita di Palermo di sabato scorso. La carriera dell’ex parmense parla chiaro, i gol li ha sempre fatti, 93 in totale. Non vi è dubbio che uno come lui avrebbe fatto molto comodo, vista anche la sterilità dell’attacco sardo, uno degli ultimi della serie A con appena venti reti all’attivo. Forse qualcuno in casa Cagliari adesso si starà mangiando le mani. Rimpianti.

Articolo precedente
Pulga: “Con il Palermo come una finale”
Prossimo articolo
Inter, l’incedibile Nainggolan come alternativa a Paulinho