È un Cagliari dalle due facce

© foto www.imagephotoagency.it

Rendimento (quasi) da Europa League in casa, media punti da retrocessione in trasferta. Superata la crisi, il Cagliari di Maran punta a migliorare il bottino esterno

Ventiquattro punti raccolti tra le mura amiche, appena sei oltre Tirreno. E’ un Cagliari dalle due facce quello che si è visto finora. Superata la lunga crisi tra fine 2018 ed inizio 2019, la squadra di Rolando Maran sta cercando di risolvere anche il problema trasferta. In casa i rossoblù riescono ad imporsi sull’avversario e reagire di fronte agli episodi, in trasferta è tutto il contrario. E questo, inevitabilmente, si ripercuote sul rendimento e di riflesso sulla classifica. Alla Sardegna Arena i rossoblù viaggiano a velocità da Europa League, o quasi: 1.71 punti a partita. In casa la squadra di Maran ha perso soltanto in due occasioni, entrambe di misura: contro Napoli (rete-beffa di Milik al 91′) ed Atalanta. Tutt’altra storia, e tutt’altro Cagliari, lontano dalla Sardegna: appena 0.43 punti a gara raccolti finora. Frutto di una vittoria, ad inizio campionato, contro l’Atalanta, e tre pareggi (contro Fiorentina, SPAL e Frosinone).

TRE ROSSOBLU NELLE TOP 11 DI WHOSCORED

E’ fuor di dubbio che nella differenza di rendimento casa-trasferta il supporto dei tifosi isolani influisca, ma non può trattarsi soltanto di questo. Al termine della sconfitta di Bologna lo stesso Maran aveva evidenziato l’altra faccia del suo Cagliari, quella che emerge lontano dalla Sardegna. Un Cagliari più fragile, in difficoltà quando si tratta di reagire agli episodi negativi che inevitabilmente (e puntualmente) si presentano nel corso di una gara. «Dobbiamo lavorare di più, cercare di capire perchè c’è tanta differenza tra casa e trasferta»hanno detto, in coro, i rossoblù al termine della partita di Bologna. Il ritorno alla Sardegna Arena, contro una Fiorentina chiamata al successo per risalire sul treno europeo, ha confermato la legge dell’Arena: altra vittoria casalinga (la terza di fila, ancora una volta per 2-1) e testa alla prossima trasferta. Perchè se è vero che la salvezza si costruisce in casa, è altrettanto vero che per ambire ad obiettivi più ambiziosi è indispensabile strappare punti anche in trasferta. E la gara in casa del Chievo al rientro dalla sosta può essere la giusta occasione per invertire la rotta lontano dalla Sardegna Arena.

DA BARELLA A DESPODOV: GLI IMPEGNI DEI NAZIONALI ROSSOBLU