Cagliari, Rafael: «Buon test con la Primavera, nel mirino abbiamo la Serie A e siamo pronti a lottare»

© foto www.imagephotoagency.it

Al termine del test in famiglia contro la Primavera, vinto per due a uno grazie alle reti di Pisacane e Giannetti che hanno risposto al gol di Arras, il Cagliari guarda avanti e vede la Serie A. Fra tre giorni sarà campionato, con un esordio impegnativo a Marassi contro il Genoa di Juric.
Dopo la sgambata di Decimomannu è Rafael a presentarsi ai microfoni per raccontare obiettivi e sensazioni dal punto di vista del secondo portiere («un ruolo tutto particolare, devi sempre lavorare e farti trovare pronto quando il mister ha bisogno di te»).

 

Il portiere brasiliano ha inquadrato la partitella in ottica campionato, queste le parole di Rafael: «Stiamo lavorando tanto e il nostro obiettivo è la partita di domenica a Genova, oggi abbiamo affrontato dei ragazzi giovani che all’inizio ci hanno dato dei grattacapi. Nel secondo tempo abbiamo trovato meglio i nostri ritmi, ora cercheremo di mettere a punto i particolari in vista di domenica, ci aspetta una grande partita. I cambi di modulo? Dal punto di vista del portiere cambia un po’ per il fatto che devi chiamare all’ordine i compagni di reparto, ma siamo pronti a giocare sia a tre che a quattro in difesa. La preparazione è sempre al 100% da parte di tutti, questo è un bel gruppo che ha vinto il campionato di Serie B e vogliamo dimostrare a tutti che valiamo la A. Sarà una stagone difficile, ci sono tante squadre forti: noi dobbiamo partire bene, siamo convinti di avere una buona squadra. Le gare di A sono impegnative per 95 minuti, non puoi abbassare mai la guardia. Obiettivi? Difficile prevedere quello che succederà, sono tutte finali. In casa devi vincere e fuori devi concedere poco, solo così puoi salvarti tranquillamente. Pensiamo al Genoa, quello che verrà dopo lo affronteremo in seguito. Sarà determinante la fame, in Serie A più che in altri campionati».

Articolo precedente
orsatoGenoa-Cagliari a Orsato di Schio
Prossimo articolo
Primavera, Canzi: «Siamo a disposizione della prima squadra, oggi ci siamo schierati come il Genoa»