Cagliari, la svolta rossoblù: tattica e mentalità

© foto Torino 18/10/2020 - campionato di calcio serie A / Torino-Cagliari / foto Image Sport nella foto: Eusebio Di Francesco

Seconda vittoria consecutiva per il Cagliari, fondamentali i cambi a livello tattico e la svolta mentale dei giocatori di Di Francesco

Il Cagliari vince e convince, alla Sardegna Arena sono arrivati altri 3 punti preziosi contro il Crotone di Stroppa. Per gli uomini di Di Francesco sono emersi subito i limiti mentali superati, che nelle prime giornate probabilmente hanno limitato la squadra rossoblù. Come riporta l’Unione Sarda la svolta fondamentale è stata a livello tattico: il tecnico ha deciso di mettere da parte il suo caro 4-3-3 per passare a un più consono 4-2-3-1 che valorizza maggiormente le caratteristiche dei suoi uomini. La svolta tattica ha permesso soprattutto a Joao Pedro di ricoprire un ruolo a lui più consono che lo avvicina maggiormente alla porta avversaria, elemento che ha portato il 10 cagliaritano a goal e assist. In questo il tecnico isolano ha svolto un grande lavoro che ha subito ripagato in termini di risultati, gioco e spettacolo sul terreno di gioco. Le tre “T” sono state le chiavi della svolta del Cagliari, la prima è la tattica, la seconda la testa, perché i sardi hanno evidenziato un grande cambiamento a livello di approccio e gestione della partita. Infine c’è il tempo, ovvero l’età, con 25,3 anni di media la squadra del patron Giulini risulta essere la terza più giovane della Serie A. Sono stati questi gli elementi chiave della ripartenza rossoblù in campionato.

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!