Connettiti con noi

Focus

Cagliari, la svolta dei rossoblù passa per il trequartista

Roberta Lai

Pubblicato

su

La svolta e la rinascita del Cagliari si chiama trequartista. Così Semplici vuole salvare la sua squadra

Leonardo Semplici è arrivato a Cagliari con l’obiettivo di salvare una squadra in caduta libera, priva di gioco, di idee e di carattere. In poche settimane, il tecnico toscano ha cercato di capire di cosa avevano bisogno i rossoblù: cuore, mentalità e, dal punto di vista tattico, l’impiego del trequartista a cui sono affidate le sorti creative della squadra.

Come riporta La Gazzetta dello Sport, è proprio questa la svolta apportata da mister Semplici. A confermare questa tesi sono i tre successi consecutivi e le otto reti nelle ultime tre partite contro Parma, Udinese e Roma. Tre i giocatori che sono riusciti a mettere tanta qualità tra le linee, Nainggolan, Marin e Joao Pedro. Possono cambiare i nomi ma il concetto di base resta sempre lo stesso: il trequartista funge da raccordo tra il centrocampo e l’attacco e si dimostra fondamentale non solo nella fase di impostazione ma anche e soprattutto nella fase di non possesso quando si trova a bloccare e a spegnere le manovre degli avversari.

Domenica i rossoblù voleranno a Napoli, al “Diego Maradona”, per affrontare una delle squadre più in forma a questo punto della stagione. Il Cagliari dovrà fare a meno dello squalificato Razvan Marin ma ritroverà Radja Nainggolan che, nella precedente stagione con Rolando Maran, ha sempre giocato e brillato a ridosso delle due punte. Ci sarà ancora da lottare ma Semplici ha ormai trovato la chiave di volta per la sua squadra che non vede l’ora di tentare nuovamente l’impresa e di raggiungere quella salvezza così tanto agognata.

Advertisement