Cagliari, l’attacco brilla: Joao Pedro completa il puzzle

© foto www.cagliarinews24.com

Il Cagliari cambia marcia e trova il primo successo in Serie A. Dopo tre giornate di rodaggio nella massima serie i rossoblù si sono aggiudicati l’intera posta in palio dopo aver raccolto appena un punto in tre gare.

 

Un successo meritato, giunto al termine di una gara interpretata con la giusta convinzione fin dai primi minuti. Inutile sottolineare l’importanza del ritorno in campo di Joao Pedro. I movimenti del brasiliano hanno creato scompiglio tra le maglie della difesa dell’Atalanta permettendo gli inserimenti di Sau e Borriello. A turno i tre hanno avuto più di un’occasione per presentarsi a tu per tu con Berisha, al termine di azioni manovrate in velocità e senza quella macchinosità che aveva caratterizzato il Cagliari delle prime tre uscite. Giocate semplici – ma ormai sempre più rare nel calcio moderno – che, eseguite con l’alto tasso tecnico dei tre elementi, si sono trasformate in folate letali, o quasi. Scambi nello stretto, verticalizzazioni improvvise: con il ritorno di Joao Pedro si completa un puzzle, quello offensivo, al quale mancava visibilmente la giusta tessera. La rapidità e la tecnica di Sau, la personalità e l’estro del brasiliano, le caratteristiche da puro centravanti di Borriello. Un attacco vario e ben assortito capace di rendersi pericoloso contro una difesa schierata così come in contropiede. Se ci sono ancora da migliorare alcuni aspetti in difesa e centrocampo – comunque in netto miglioramento nella sfida di ieri – la squadra rossoblù può contare su quei tre là davanti. 

 

Cagliari, l’attacco brilla. E Joao Pedro è pronto ad innescarlo.

Articolo precedente
Cagliari, i risultati del settore giovanile: vittoria degli Under 15
Prossimo articolo
Juventus-Cagliari, designato l’arbitro Mariani