Cagliari, Joao Pedro: «Decimo posto alla nostra portata»

award
© foto www.cagliarinews24.com

Il brasiliano Joao Pedro tornerà a disposizione di Rastelli per la trasferta con la Samp

Scontata la squalifica di tre giornate, Joao Pedro è pronto al rientro con la Sampdoria. «Non vedo l’ora di giocare. Il campo mi manca da morire, in queste tre settimane ho lavorato duramente. Le partite con la Primavera mi hanno aiutato a sentire i ritmi di gioco. Ma la squalifica presa a Roma è stata ingiusta», ha dichiarato il numero 10 rossoblù a La Nuova Sardegna. All’andata contro i blucerchiati fu il Cagliari a festeggiare. «Mi aspetto una partita simile, intensa, loro giocano un buon calcio, pressano, non danno riferimenti, noi pure. La stiamo preparando bene. Ma dobbiamo stare attenti, hanno Muriel e Quagliarella che ti possono sempre punire. Come domenica scorsa ha fatto Higuain in mezzo metro». Nel 2017 la squadra di Rastelli ha conquistato solo quattro punti, il sogno decimo posto però sembra ancora alla portata dei sardi. «Possiamo farcela. Siamo una neopromossa, con metà rosa nuova, decimata dagli infortuni. In molte partite, anche quelle con tanti gol presi, ci hanno condannato gli episodi. Adesso, il gruppo si ricompone, l’approccio e il morale è diverso. Tifosi e società stiano tranquilli». I prossimi trenta giorni riveleranno le reali ambizioni del Cagliari. Prima di pensare in grande, i rossoblù dovranno però mettere in cassaforte la salvezza. «Mancano troppe giornate. Noi non molliamo e non ci fidiamo. Adesso ci aspettano Samp, Crotone, Inter e Fiorentina. Sono tutte partite sono molto dure. Abbiamo 27 punti, meglio non sbagliare niente».

Articolo precedente
giampaoloSamp, Giampaolo recupera Falcone e Sala. Oggi doppia seduta
Prossimo articolo
doppia sedutaCagliari, doppia seduta: differenziato per Farias e Ceppitelli