Cagliari, Rastelli: «L’Inter ha qualità, noi vogliamo provare a vincere»

© foto www.cagliarinews24.com

Verso Cagliari-Inter, la conferenza stampa della vigilia di Rastelli: «L’Inter non è quella della gara d’andata, ma noi abbiamo qualità e dobbiamo sfruttarle»

Dopo aver trovato la seconda vittoria esterna della campionato il Cagliari si appresta a sfidare l’Inter in un Sant’Elia per la terza volta in stagione sold out. La salvezza è ad un passo, manca soltanto la certezza aritmetica. Lo stesso presidente Giulini ha alzato l’asticella: il nuovo obiettivo è centrare il decimo posto, attualmente a 4 punti di distanza. In settimana Rastelli ha recuperato Farias, Borriello e Padoin, mentre Ceppitelli sarà ancora indisponibile così come Faragò, Colombo e Melchiorri. Dall’altra parte ci sarà un’Inter agguerrita, ferita dalla sconfitta casalinga contro la Roma e determinata a far punti per dimostrare di poter ambire al terzo posto. Obiettivo che non è tramontato, ma i nerazzurri si vedono costretti a non sbagliare più: in questo senso è stato chiaro Pioli nella conferenza stampa di ieri. Il tecnico meneghino sta valutando le condizioni di Joao Mario e Brozovic, sino ad ieri a rischio convocazione. Per il resto nessun problema di rosa tra i nerazzurri.

VERSO CAGLIARI-INTER – «Iniziamo ad avere un gruppo quasi al completo, mancano solo Ceppitelli, Melchiorri e Faragò. Padoin e Borriello si sono allenati con un programma personalizzato e ora sono a disposizione: possono giocare dall’inizio o a partita in corso ma lo scoprirete domani Gli ultimi risultati devono darci la carica per affrontare il difficile trittico che ci aspetta. Vogliamo migliorarci partita dopo partita: come prestazioni, come risultati e come numeri. Un risultato di prestigio contro una big ci manca ancora al Sant’Elia, sappiamo che sarà difficile ma vogliamo provarci domani».

L’AVVERSARIO – «Domani è un banco di prova importante. Oggi è un’Inter diversa rispetto all’andata, ha mantenuto le individualità ma ora è completa perché gioca a calcio e ti pressa, non ti fa ragionare. E’ rivoluzionata nel modo di stare in campo. Per qualità e fisicità l’Inter è paragonabile alla Juventus o alla Roma, ha le potenzialità per lottare per il titolo l’anno prossimo».

MODULO – «Il modulo? Ogni domenica cerchiamo di preparare le partite per rendere la vita difficile all’avversario, difendendo bene e cercando di andare a far gol. Cerco sempre di dare alla squadra diverse opzioni, io poi faccio le mie scelte ma diverse altre opportunità arrivano sempre dalla panchina. Abbiamo qualità e dobbiamo sfruttarle. A Crotone immaginavo un primo tempo di battaglia quindi ho tenuto la qualità di Di Gennaro e Borriello per il secondo tempo. Domani vedremo, ogni gara fa storia a sé e le scelte iniziali cambiano. Lo spostamento di Pisacane al centro offre la fascia destra a giocatori come Isla, Padoin e Dessena, che sono molto duttili e sanno come comportarsi in quella zona di campo. Contro le grandi squadre devi coprirti ma senza mai rinunciare a cercare il gol. Siamo una squadra che a volte addormenta un po’ il gioco, poi arriva una scintilla ed esprimiamo il nostro potenziale. Abbiamo tanti punti e tanti risultati importanti, mi fanno piacere le parole di Pioli e sottolineo che la sua Inter è cresciuta tantissimo».

LE ULTIME NOVITA’ – «Legrottaglie? Ha messo a disposizione il suo bagaglio di conoscenze, aggiungendo un atteggiamento tattico diverso rispetto all’andata. Insieme agli altri collaboratori formano uno staff che sta dando i suoi frutti. Pisacane? La sua storia parla per lui e la notizia di ieri era già nell’aria. Non è turbato ed è convinto di uscirne fuori nel modo migliore. lo conosco bene e sono certo che andrà tutto bene. Han Kwang Song? E’ un ragazzo dalle ottime qualità tecniche e molto veloce, vedremo come si evolveranno le cose. E’ un po’ simile a Sau come caratteristiche».
Dichiarazioni raccolte dal nostro inviato ad Asseminello Sergio Cadeddu
Articolo precedente
canziPrimavera, i convocati di Canzi per Atalanta-Cagliari
Prossimo articolo
cagliari-milanCagliari-Inter, Rastelli ne convoca 23: torna Farias