Connettiti con noi

Focus

Cagliari-Inter, l’analisi dei goal subiti

Pubblicato

su

Il Cagliari si fa rimontare negli ultimi 15 minuti dall’Inter. Barella, D’Ambrosio e Lukaku portano i 3 punti in casa nerazzurra

Un buonissimo Cagliari quello visto ieri in campo nel lunch match contro l’Inter di Antonio Conte. Gli uomini di Di Francesco seppur con tantissimi brividi sono riusciti a chiudere la prima frazione di gioco in vantaggio grazie allo splendido goal di Riccardo Sottil. Il mostruoso Alessio Cragno visto nel primo tempo non ha potuto nulla nella ripresa sugli assalti dei nerazzurri alla ricerca del goal: al 77′ l’ex di giornata, Nicolò Barella, ha riportato i suoi sul risultato di 1-1 con una splendida conclusione al volo. Il vantaggio interista è arrivato con il neoentrato da pochi secondi D’Ambrosio che è sbucato sul secondo palo battendo da pochi passi il portiere del Cagliari, infine di Lukaku la rete del definitivo 3-1 a tempo ormai scaduto. Ecco l’analisi dei goal subiti dalla formazione rossoblù.

77′ GOAL DI BARELLA – Al minuto 77′ l’Inter beneficia di un calcio d’angolo che viene prontamente battuto al centro dell’area di rigore. Sul pallone, indirizzato all’altezza del dischetto del rigore giunge Cragno che con i pugni anticipa tutti e allontana la palla al limite dell’area. Sulla respinta del loro portiere però, i giocatori del Cagliari si trovano tutti all’interno della propria area non curanti degli avversari al limite pronti sulle seconde palle. Sulla sfera si avventa il grande ex di giornata, Barella, che indisturbato riesce a colpire il pallone al volo e spedirlo alle spalle di Cragno che non aveva ancora ripreso posizione tra i pali. L’interista non viene contrastato da nessuno, ci prova solo Nandez ad andargli incontro ma il centrocampista sardo aveva già impattato la palla nel migliore dei modi, e la sfera è finita in rete.

84′ GOAL DI D’AMBROSIO – Al minuto 84′ l’Inter trova il goal che vale il vantaggio. Sempre sugli sviluppi di un corner per i nerazzurri battuto corto per Darmian, il pallone viene buttato al centro dell’area di rigore del Cagliari. La difesa a zona dei rossoblù non è impeccabile, infatti il pallone indirizzato sul secondo palo è facile preda di D’Ambrosio, inseritosi tra Klavan Zappa privo di marcatura. Per l’interista, in campo da meno di un minuto è facile insaccare da pochi passi.

94′ GOAL DI LUKAKU – L’azione parte sempre da un corner, ma questa volta in favore del Cagliari. Il pallone messo in mezzo alla ricerca del goal che varrebbe il pareggio in extremis, con anche il portiere Cragno salito a colpire, viene messo abilmente fuori dall’area da una serie di colpi di testa interisti. La sfera giunge ai piedi di Lautaro Martinez che è svelto nel servire Lukaku all’altezza del cerchio di centrocampo. Con i giocatori rossoblù saliti a battere di testa, il belga si ritrova una prateria davanti con il solo Cragno che cercava di tornare tra i pali. Per l’attaccante nerazzurro lanciato in velocità è un gioco da ragazzi superare l’estremo difensore del Cagliari in campo aperto e giungere in porta da solo, per il definitivo 1-3.

CAGLIARINEWS24 È ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!

Advertisement