Connettiti con noi

News

Cagliari, imperativo Serie A: in caso di retrocessione sarebbe rivoluzione

Pubblicato

su

La situazione del Cagliari è in bilico. Per i rossoblù rimanere in Serie A è d’obbligo, sopratutto in prospettiva futura

Nonostante i successi iniziali del Cagliari sotto la nuova gestione del tecnico Leonardo Semplici, i rossoblù non sono più riusciti a conquistare punti e l’incubo della retrocessione è sempre più tangibile. Per i sardi rimanere in Serie A è diventato un imperativo, soprattutto per allestire la nuova squadra del futuro.

Parte dunque in queste settimane il lavoro da parte della società e del ds Capozucca sulla squadra, in modo tale da crearne una più competitiva per un futuro nel massimo campionato e, davanti a determinate circostanze, potrebbero verificarsi alcune modifiche. Come sottolinea il Corriere dello Sport, Nandez, Godin, Cragno, Joao Pedro, Marin, Zappa e Walukiewicz potrebbero essere i punti fermi per la rosa, mentre su Nainggolan e Rugani aleggia un punto di domanda. Certo è che se la squadra dovesse retrocedere, ogni discorso legato agli aspetti tecnici e tattici, sarebbe scavalcato da quelli economici e finanziari.

Advertisement