Cagliari, il weekend dei rossoblù in prestito: Capello torna al gol

© foto www.imagephotoagency.it

Ultimi scampoli di campionato anche per i giocatori del Cagliari in prestito tra Serie A, Liga, Serie B e Lega Pro.

Con tutta probabilità questa sera, nella sfida casalinga conto l’Empoli (ore 19) arriverà l’ennesima panchina per Colombi, trasferitosi a Carpi nel mercato di gennaio ma chiuso dal titolare Belec. Nella Liga   Cop è partito titolare nella sfida persa 1-0 al Calderòn contro l’Atletico Madrid di Simeone, per lui 77’ poi l’ormai classica sostituzione per Santa Cruz nell’ultima parte di match.

 

In Serie B  Cragno ha fatto il suo ritorno da avversario al Sant’Elia guidando dai pali la squadra di Maragliulo verso un importantissimo pareggio; Nicolò Barella è tornato dalle tre giornate di squalifica ma la sua prova nella sconfitta di Crotone è stata insufficiente, in linea con quella dell’ormai retrocesso Como; nell’Entella ha ritrovato una maglia da titolare Simone Benedetti, autore di una prova senza sbavature che ha contribuito al raggiungimento del successo in casa del Latina; nell’Ascoli altra panchina per Dario Del Fabro che, dopo un periodo in cui stava trovando continuità, non riesce più a trovare spazio tra gli undici di Mangia.

 

In Lega Pro il Tuttocuoio di Lucarelli perde 2-0 in casa della Lucchese, nessuna traccia dei due rossoblù Muroni e Masia, entrambi in panchina. Importante vittoria casalinga del Lumezzane, che supera 3-2 il Pavia ottavo e si porta a tre lunghezze sulla zona play-out. Positiva la prova di Marco Russu, in campo per tutta la gara Sconfitta pesante in quel di Catania per il Melfi di Ugolotti, che vede sfumare le possibilità di salvezza diretta. Al “Massimino” solo panchina per Andrea Demontis. Il Prato pareggia in casa allo scadere: nel 3-3 contro il Sant’Arcangelo c’è anche la firma di Alessandro Capello, ora a quota 10 reti. Nella Reggiana vittoriosa per 2-1 al “Mapei Stadium-Città del Tricolore” Antonio Loi non è stato convocato.

Articolo precedente
Serie B, l’Entella vince e riagguanta la zona playoff. Domani Novara-Perugia
Prossimo articolo
Livorno, dal sogno all’incubo. Ceccherini: «Ci proveremo fino alla fine»