Cagliari, il lungo addio a Nenè: domani i funerali a Bonaria

© foto www.imagephotoagency.it

E’ un viavai incessante quello che si sta verificando oggi al Municipio di Cagliari, dove è stata allestita la camera ardente di Claudio Olinto de Carvalho in arte Nenè. Quattro lettere incise nella storia del club rossoblù, chilometri percorsi in volata sul campo e macinati in città da sardo adottivo. Il calciatore brasiliano aveva infatti scelto Cagliari come casa sua, un luogo che si è addolorato davanti alle vicissitudini di una vita e che non ha mai smesso di trasmettere affetto ad uno dei campioni più illustri dello sport isolano.

A rendergli omaggio oggi sono tantissimi, dai comuni cittadini ai compagni di quella squadra leggendaria, passando per le persone che gli sono state vicine fino al’ultimo come Ferdinando Secchi, assessore alle Politiche Sociali del comune di Cagliari. A livello istituzionale non sono mancate le parole del primo cittadino Massimo Zedda«Lo ricorderemo come un fuoriclasse, dentro e fuori dal campo di gioco. Con la sua scomparsa Cagliari perde uno degli eroi dello scudetto. A lui va il ringraziamento della città per quella splendida vittoria che non fu solo sportiva. Scelse poi di restare qui, e Cagliari e la Sardegna divennero la sua casa e la sua terra».

 

Fino a stasera i cagliaritani potranno portare un saluto a Nenè, i cui funerali si terranno domani alle 16 nella basilica di Bonaria.

Articolo precedente
Il gioco delle coppie: nelle mani di Rastelli una rosa versatile e completa
Prossimo articolo
Polonia, Salamon titolare contro il Kazakistan