Cagliari, il 2018 mese per mese: agosto

© foto CagliariNews24.com

Tra amichevoli di lusso e prime gare ufficiali, il Cagliari di Maran comincia a farsi conoscere nel mese di agosto

Mercato, amichevoli e prime gare ufficiali. Ad agosto il nuovo Cagliari di Maran si mostra per la prima volta ai suoi tifosi, facendo ben sperare per i mesi successivi in campionato. Si parte con il doppio test di Istanbul. In Turchia, i rossoblù perdono 2-1 contro il Fenerbahce (gol di Sau) e pareggiano 0-0 con il Trabzonspor, in un revival dei sedicesimi della Coppa Uefa di 25 anni prima. Il match più atteso però è quello della Sardegna Arena contro l’Ateltico Madrid. Anche in questo caso c’è un precedente di lusso, che risale alla Coppa dei Campioni del 1970/71, quando gli spagnoli eliminarono i rossoblù orfani di Gigi Riva. Senza Griezmann e Diego Costa, i colchoneros si impongono per 1-0 grazie alla rete di Borja. Si tratta però anche dell’ultima partita simbolica giocata da Andrea Cossu, in campo per i primi 7 minuti (con un chiaro riferimento al numero di maglia).

CALCIOMERCATO – Nel frattempo in Sardegna arriva Filip Bradaric, che sceglie la maglia numero 6 rimasta congelata dal ritiro di Diego Lopez. Il croato si presenta determinato e sicuro, confermando di aver rifiutato il Bordeaux per giocare con il Cagliari. Salutano Marco Capuano (Frosinone), Fabrizio Caligara (Olbia), Santiago Colombatto (Hellas Verona) e Han Kwang-Song (di nuovo al Perugia). Nell’ultimo giorno di mercato arriva anche il difensore centrale atteso: Ragnar Klavan, capitano dell’Estonia e reduce da due anni a Liverpool. Fondamentale, anche in questo caso, l’intervento di Darijo Srna. A sorpresa, invece, Alessandro Deiola si trasferisce in prestito al Parma.

COPPA E CAMPIONATO – Filip Bradaric ha modo di esordire già in Coppa Italia, subentrando a Cigarini negli ultimi 10′. Il Cagliari di Maran non delude nella sua prima uscita ufficiale, battendo 2-1 il Palermo alla Sardegna Arena. A decidere la partita, manco a dirlo, una doppietta di Pavoletti. In mezzo il pareggio di Nestorovski su rigore. Va male invece nella prima giornata campionato a Empoli, dove una squadra irriconoscibile perde 2-0 contro i toscani. Si tratta di un semplice incidente di percorso. I sardi si riscattano già la settimana dopo contro il Sassuolo, anche se il rigore del 2-2 di Boateng al 99′ rovina la festa rossoblù alla Sardegna Arena. Se non fosse stato per quel tocco di mano di Romagna a recupero scaduto, un’altra doppietta di Pavoletti avrebbe regalato i 3 punti al nuovo Cagliari di Maran.

Articolo precedente
Cinque cartoline dal 2018 del Cagliari – FOTO
Prossimo articolo
barella cagliariCagliari, il 2018 mese per mese: settembre