Cagliari, chi è Gastón Pereiro – VIDEO

gaston pereiro cagliari psv
© foto ProShots

Chi è Gastón Pereiro, trequartista uruguaiano classe ’95 che rinforza il pacchetto avanzato del Cagliari

Gastón Rodrigo Pereiro López è il vero colpo del calciomercato invernale del Cagliari. Il trequartista uruguaiano è stato prelevato a titolo definitivo dal PSV Eindhoven. L’arrivo in Sardegna del classe ’95 ha bloccato l’operazione Pjaca della Juventus, che si era arenata proprio quando ormai sembravano mancare solo visite mediche e firma.

Chi è Gastón Pereiro: profilo e carriera

URUGUAY – Nato a Montevideo nel giugno 1995, Pereiro ha iniziato a farsi notare tra le fila del Nacional Montevideo: 39 presenze in due stagioni, condite da 11 reti, gli hanno fatto guadagnare la convocazione in Nazionale Under 20. Al sub-20 del 2015 un altro step: con il suo Uruguay, paese ospitante dell’edizione, ha messo a segno 5 reti in 8 gare. Alla fine i padroni di casa, tra cui un giovanissimo Nahitan Nandez, hanno chiuso il torneo al terzo posto. Vincitrice del Sudamericano l’Argentina, in cui un altro attuale rossoblu stava emergendo: Simeone chiuse con la palma di miglior marcatore (9 reti).

SBARCO IN EUROPA – Dal Sudamerica all’Europa, in Olanda: ad attendere Pereiro nell’estate 2015 c’è il PSV Eindhoven. L’impatto con l’Eredivisie è graduale, l’esordio dal 1′ arriva soltanto ad ottobre. E proprio alla prima da titolare il classe ’95 mette a segno una doppietta. Chiude il campionato con 11 reti e 3 assist. Impatto positivo con il calcio europeo, anche considerando che arriva l’esordio in Champions League e Pereiro ha modo di affrontare formazioni come Manchester United, CSKA Mosca, Wolfsburg ed Atletico Madrid. In stagione anche 3 presenze ed altrettante reti nella Coppa dei Paesi Bassi. Nelle successive tre stagioni va sempre in doppia cifra in campionato. In questa annata la rottura della clavicola gli ha impedito di trovare costanza, ma in appena quattro presenze in campionato è riuscito a segnare due reti.

L’ITALIA – Le turbolenze con la dirigenza del club olandese hanno reso la situazione di Pereiro parecchio invitante, con il trequartista in scadenza di contratto. Già in passato si sono registrati degli screzi tra le due parti, col procuratore – Paco Casal – che aveva colliso con i vertici del PSV riguardo il futuro del suo assistito. L’arrivo in Italia di Pereiro poteva avvenire già in estate, quando era stato proposto al Milan. Poi nei primi giorni di gennaio l’interesse della Fiorentina. Nel suo futuro, invece, sembra esserci il Cagliari. Dove Pereiro ritroverà Nandez – compagno di Nazionale – ed Oliva, con cui condivide un passato nel Nacional, anche se in formazioni diverse. Casal da queste parti non è esattamente un nome qualunque: a partire dall’era degli Orrù sono tanti gli elementi arrivati dall’Uruguay grazie al procuratore sudamericano. Da Francescoli, Herrera e Fonseca. Asse rinforzata con l’inizio della gestione Cellino: è ad inizio anni ’90 che è nata la fortunata e longeva tradizione degli uruguaiani a Cagliari. Tradizione che con l’arrivo di Pereiro sembra destinata a rinforzarsi.


Gastón Pereiro, ruolo e caratteristiche tecniche

Un fisico asciutto ma imponente (188 centimetri) ed una buona tecnica, Pereiro si presenta così. Trequartista – ma all’occorrenza può fare anche l’ala –  dal mancino educato ed il piede opposto che risulta sempre utile, anche per la conclusione (10 reti di destro in carriera). Non il classico giocatore che spacca la partita con le sue folate – uno alla Pjaca insomma – ma un elemento meno impulsivo, apparentemente più completo. Per caratteristiche, probabilmente, sarà difficile vederlo galoppare a velocità straordinarie palla al piede. Più semplice vederlo partire da sinistra e convergere verso il centro per sfruttare il mancino: sia per suggerire le punte che per mettersi in proprio. Alla buona visione di gioco, infatti, l’uruguaiano associa tecnica, qualità nel possesso ed un tiro dalla distanza che in Olanda ha fruttato parecchi gol (di cui tre su punizione). Sarà senz’altro da valutare in un campionato come quello italiano, ma per caratteristiche tecniche Pereiro si prospetta un’arma in più per il Cagliari di Maran.