Connettiti con noi

News

Cagliari, si decide il futuro di Semplici: le ultime in casa rossoblù

Pubblicato

su

Cagliari, si decide il futuro di Semplici: le ultime in casa rossoblù in vista della prossima stagione

Una salvezza raggiunta a poche giornate dalla fine della Serie A, questo è il risultato ottenuto dal Cagliari. Un campionato giocato sul filo del rasoio, condito da risultati altalenanti. L’ultima partita giocata dalla squadra è stata col Genoa, con la vittoria dei liguri per 0-1. Un campionato non semplice, che non è stato come giocare alle lotterie, ma che ha visto più volte la squadra allenata da Semplici a rischio retrocessone. Proprio sul tecnico dei rossoblù ci sono dei dubbi, con le parti che dovranno incontrarsi per cercare di capire se il rapporto potrà andare avanti e con quali condizioni. 

Semplici vuole maggiori garanzie dalla società

Non sappiamo ancora come sarà composto il Cagliari 2021-2022 e se sarà presente ancora Leonardo Semplici. Il tecnico toscano è riuscito a salvare la formazione sarda, portando a termine l’obiettivo stagionale. Ora è tempo di riflessioni per capire come si potrà andare avanti insieme. Come riportato anche dal Corriere dello Sport, oggi ci sarà un summit a Milano tra il procuratore di Semplici, Fali Ramadani, e il ds Stefano Capozucca. Questo incontrò sarà molto importante, perché servirà a mettere i puntini sulle “i” per il futuro.  È molto probabile che vedremo una rosa diversa rispetto a quella che ha chiuso l’attuale campionato, a causa di molti scontenti. Per questo motivo l’allenatore toscano ha chiesto garanzie alla dirigenza, con un mercato mirato al rafforzamento della rosa.  In particolar modo questo è il punto su cui preme Semplici, per non rischiare la prossima stagione di dover aspettare la fine del campionato per la salvezza. L’ex allenatore della Spal è legato da un contratto che scade il 30 giugno 2022. Qualora non si riuscisse ad arrivare alla fatidica fumata bianca già oggi, il club sarà costretto a esonerare il tecnico.  Con questa opzione, quindi, sul libro paga della club sardo ci sarebbe Semplici, fino al 2022, e Di Francesco, legato al Cagliari fino al 2023, oltre ovviamente al nuovo tecnico.Sul capitolo prossimo allenatore, ci sono tanti nomi che potrebbero sposare la causa Cagliari, tra cui quello di Ivan Juric. Il tecnico croato è in cima alla lista dei desideri del presidente Tommaso Giulini. Come riportato da Sportitalia, già questa settimana si deciderà il futuro dell’allenatore del Verona. Nella giornata di ieri, sembra, che il club Cagliari avrebbe fatto un’offerta per il croato di 2 milioni più bonus. La cifra proposta sarebbe superiore a quella messa sul piatto da parte del Torino, sicuro di non continuare con Davide Nicola. L’avanzamento di una proposta per Juric è sintomo di come il futuro di Leonardo Semplici sia appeso ad un filo, con il croato che è la prima scelta dei sardi. Il Cagliari sarebbe quindi in vantaggio per l’ex Genoa, sempre se con l’allenatore toscano non si arriva a un accordo. Su Ivan Juric ci sarebbe anche la Fiorentina, in cerca di un tecnico per sostituire Iachini. Anche se secondo indiscrezioni la Viola andrebbe decisa su Rino Gattuso, ormai ex allenatore del Napoli.