Cagliari-Fiorentina, i precedenti: ottimo il bottino rossoblù

© foto www.imagephotoagency.it

Domenica alle 15 il Cagliari sfiderà la Fiorentina al Sant’Elia. Una sfida che in Sardegna, per quanto riguarda il campionato, è andata in scena ben 35 volte: 34 in Serie A, 1 in B. Il bilancio sorride al Cagliari, che contro i viola nelle gare casalinghe ha vinto ben 16 volte. Alta la percentuale dei pareggi, ben 15, solo 4 le vittorie viola.

 

GLI ALBORI DEL MATCH – La prima sfida in campionato tra Cagliari e Fiorentina risale alla stagione di Serie A 1964/65, quella del debutto assoluto in massima serie dei sardi. All’Amsicora arrivò una Fiorentina ormai di casa in massima categoria e che appena 9 anni prima si era cucita sulla maglia il primo tricolore. La sfida si chiuse sull’1-1: al vantaggio isolano di Rizzo al 78’ rispose il viola Orlando dieci minuti dopo. Nelle stagioni successive si assistette prima alla vittoria degli ospiti, firmato Nuti ancora una volta all’89’ e poi – nel 1966/67 – al primo successo rossoblù, firmato Boninsegna.

 

GLI ULTIMI 10 ANNI – L’ultimo decennio di sfide tra Cagliari e Fiorentina si apre con una sconfitta: i rossoblù di Colomba cedettero per due reti a zero ai viola di Prandelli. Man of the match Luca Toni, autore di una doppietta e capocannoniere in carica grazie ai 31 gol della stagione precedente. Nel 2007/08 fu vittoria rossoblù. Uno dei successi più importanti degli ultimi dieci anni, considerato che portò i sardi a -3 punti da quella che è considerata la “salvezza dei miracoli”, con Ballardini in panchina. I rossoblù vinsero 2-1 al Sant’Elia grazie alle reti di Jeda e Conti e la settimana successiva stesero l’Udinese a domicilio conquistando un’insperata salvezza.

 

 

Nel 2008/09 la squadra sarda, allenata da Allegri, vinse di misura grazie al rigore trasformato da Acquafresca. Nel campionato successivo la contesa si chiuse sul 2-2: reti rossoblù di Lazzari ed Astori, viola in gol con Marchionni e Jovetic. Nel 2010/11 la terza vittoria viola in Sardegna, caratterizzata dalla doppietta Cerci. Di Cossu, al volo, il gol del momentaneo pareggio dei sardi. Dopo il pareggio a reti bianche del 2011/12, il Cagliari tornò al successo nella stagione successiva. In un “Is Arenas” deserto i rossoblù ottennero una fondamentale vittoria grazie alla doppietta di Pinilla, inutile il gol della Fiorentina nel finale, firmato Cuadrado.

 

 

Nella sfida successiva è ancora Pinilla a mettere la sua firma, trasformando un rigore procurato da Sau e riportando alla vittoria gli isolani di Lopez dopo due mesi di digiuno. L’ultimo incrocio tra le due compagini risale al novembre 2014: al Sant’Elia i rossoblù di Zeman vennero puniti con un sonoro 0-4 dopo una gara giocata a viso aperto e caratterizzata da clamorosi errori sotto porta.

 

Articolo precedente
Cagliari, arriva un’altra settimana di fuoco
Prossimo articolo
Salamon: «Mi alleno sempre per scendere in campo. La Polonia? Passa dalle prestazioni col Cagliari»