Cagliari, contro il Chievo ipotesi attacco leggero

farias
© foto www.imagephotoagency.it

Pavoletti non è al meglio, Giannetti non convince. Domenica alla Sardegna Arena contro il Chievo Verona il Cagliari potrebbe tornare l’attacco leggero composto dalla coppia sardo-brasiliana Sau-Farias

Il mancato turnover di Massimo Rastelli di mercoledì contro il Sassuolo rischia di pagare le conseguenze domenica. Alla Sardegna Arena arriva il Chievo Verona, per la sesta giornata di Serie A. Dalla difesa fino all’attacco, il tecnico rossoblù sarà costretto a fare qualche cambiamento in ogni reparto, tra infortuni, acciacchi e troppi minuti sulle gambe in questo inizio di stagione. Si aspetta in particolar modo che Leonardo Pavoletti, l’acquisto più costoso della storia del Cagliari Calcio, ritrovi la condizione. Il tanto atteso primo gol non è arrivato nemmeno mercoledì contro la sua ex squadra. Uscito al 52’, dopo aver chiesto un cambio per un problema muscolare, restano da valutare le condizioni dell’attaccante livornese. Se l’idea di Rastelli finora è stata «Pavoletti ha bisogno di giocare per entrare in condizione», ora per il centravanti rossoblù potrebbe esserci la prima volta in panchina alla Sardegna Arena. L’alternativa dovrebbe essere Niccolò Giannetti, ma l’ex Spezia non ha convinto nel secondo tempo giocato contro il Sassuolo, in cui si è reso protagonista in negativo con più di un errore che sarebbe valso il pari. In avanti rientrerà sicuramente Marco Sau, l’unico ad essere rimasto a riposo nel turno infrasettimanale. Ma a questo punto non è detto che a lasciargli campo sia Diego Farias. Rastelli, infatti, potrebbe riproporre l’attacco leggero composto proprio dalla coppia sardo-brasiliana, già vista contro il Milan a San Siro e che ha dato buoni risultati, nonostante la sconfitta.

Articolo precedente
Cagliari, Rastelli: «Stiamo gettando le basi per un futuro importante»
Prossimo articolo
barella cagliari nazionale italiaGolden Boy 2017, anche Barella tra i finalisti