Cagliari, c’è il sì di Emanuelson ma il club prende tempo

© foto www.imagephotoagency.it

Questa notte, alle 23, suonerà la sirena del calciomercato. Il Cagliari, forte di una rosa pressochè completa, attende la giusta occasione completare l’organico: l’attenzione del direttore sportivo Capozucca è rivolta verso un esterno sinistro, ruolo che attualmente vede il solo Murru come interprete naturale. Quella dei terzini è una questione aperta dall’inizio del calciomercato: trovato il titolare per la fascia destra, Isla, ora serve un giocatore che possa far rifiatare Murru. Sfumato Brivio, passato al Genoa (si attende solo l’ufficialità), il club valuta altre piste. Negli scorsi giorni ci sono stati dei contatti con il procuratore di Urby Emanuelson, esterno sinistro attualmente svincolato che ha esperienza in Italia con le maglie di Milan, Roma, Atalanta ed Hellas Verona. L’esterno olandese, corteggiato anche da altre società, accetterebbe di buon grado la destinazione ma dal club sardo, finora, non è stata formalizzata nessuna offerta e la situazione pare in stand-by. Il club di Giulini, infatti, prende tempo e valuta più scenari: tra le possibilità ci sono anche due giovani esterni, entrambi classe ’96: si tratta di Mamic della Dinamo Zagabria e Chalà del Club Deportivo El Nacional.

 

Attualmente il Cagliari attende la giusta occasione. La sensazione è che se i rossoblù non dovessero riuscire ad acquistare un esterno entro la chiusura del mercato virerebbero sullo svincolato Emanuelson, che ha già dato l’ok per la destinazione sarda. 

In collaborazione con Massimo Balsamo

Articolo precedente
Cagliari, su Inler c’è la concorrenza del Besiktas
Prossimo articolo
Cagliari, il Benevento su Deiola