Cagliari-Brescia, i numeri della sfida del Sant’Elia

© foto www.imagephotoagency.it

Cagliari Brescia si affrontano questo pomeriggio al Sant’Elia per la 36^ giornata del campionato di Serie B. I rossoblu, reduci da due sconfitte consecutive e da tre ko consecutivi tra le mura amiche, cercano davanti ai propri tifosi la prima di tre vittorie che a sette giornate dalla fine le consentirebbero di centrare l’obiettivo del ritorno in Serie A. Anche le rondinelle arrivano da un momento di naturale e fisiologico calo: nell’ultimo turno è arrivato il pareggio casalingo con il Perugia, mentre l’ultima vittoria risale a oltre un mese fa. La squadra di Boscaglia rimane comunque in corsa per un posto nei playoff, distanti appena tre punti. 

 

PRECEDENTI –  Sono in tutto 26 i precedenti disputati in Sardegna tra Cagliari e Brescia, di cui 17 in Serie B e 9 Serie A. Il bilancio è nettamente in favore dei padroni di casa, con 16 vittorie, 7 pareggi e 3 successi lombardi, 51 le reti messe a segno dai rossoblu, 20 quelle subite. L’ultimo incrocio tra le due squadre risale alla stagione 2010/11 in Serie A: era il 10 aprile 2011 e al Sant’Elia finì 1-1, nel primo tempo Andrea Cossu porta in vantaggio i rossoblu di Roberto Donadoni, nella ripresa il pareggio di Andrea Caracciolo. L’ultimo incrocio in Serie B risale invece alla stagione 1989/90 e finì senza reti al Sant’Elia, mentre il Cagliari di Claudio Ranieri, che alla fine centrò la promozione in Serie A, si impose a Brescia in rimonta per 2-1. Per ritrovare l’ultimo successo bresciano in Sardegna bisogna tornare indietro di quasi 36 anni: era infatti il 21 dicembre 1980, in Serie A, e le rondinelle passarono al Sant’Elia grazie al gol di De Biasi e all’autogol di Di Chiara, mentre il provvissorio pareggio rossoblu porta la firma di Bellini. Da allora, nei successivi 6 incroci in Sardegna sono arrivate 4 vittorie rossoblu e 2 pareggi. 

 

CAGLIARI – I rossoblu si apprestano ad affrontare la fase decisiva del campionato nel momento più delicato della stagione. La squadra di Rastelli è reduce da 2 sconfitte consecutive contro Spezia Ascoli, mentre il Sant’Elia da fortino inespugnabile si è trasformato nell’ultimo mese in terreno di conquista per le avversarie, con 3 sconfitte consecutive contro NovaraPerugia Spezia. Numeri impietosi quelli che certificano la crisi primaverile dei rossoblu: nelle ultime 8 giornate i rossoblu hanno raccolto un bottino di 2 vittorie, 1 pareggio e ben 5 sconfitte, con appena 8 reti segnate – una media di 1 gol a partita ben lontana da quella di oltre 2 reti a gara del girone d’andata e attacco all’asciutto contro CesenaNovara Perugia. Numeri che confermano l’andamento delle squadre di Rastelli in primavera: nel mese di aprile le squadre del tecnico viaggiano alla media di 1,11 punti a partita, un bilancio di 8 vittorie, 6 pareggi e 13 sconfitte in 27 partite disputate in campionati professionistici. Solo in Serie B, su 11 partite disputate sono arrivate 6 sconfitte, 3 pareggi e appena 2 vittorie. 

 

BRESCIA – I lombardi occupano attualmente la 10^ posizione in classifica con 51 punti, a -3 dall’ottavo posto che vale i playoff. La squadra di Boscaglia è stata senza dubbio una delle sorprese di questa stagione, conducendo per lunghi tratti un campionato al di sopra delle aspettative nonostante una squadra molto giovane. Le rondinelle si confermano però formazione “casalinga”: ben 37 dei 51 punti attuali sono stati conquistati al Rigamonti, dove Caracciolo e compagni si sono tolti la soddisfazione di centrare vittorie importanti come il 4-0 sul Cagliari e il 3-0 sul Crotone dell’11 marzo scorso. Quello con i calabresi rimane anche l’ultimo successo in campionato per i biancoblu, che nelle ultime 4 giornate hanno collezionato 3 pareggi e 1 sconfitta. Non vanno meglio le cose in trasferta, dove il Brescia è ancora a caccia della prima vittoria del 2016: dall’inizio del nuovo anno sono arrivati infatti 1 pareggio e 5 sconfitte, con l’ultima vittoria esterna che risale al 2-1 di Bari del 23 dicembre 2015. I lombardi faticano soprattutto in avvio di gara: sono infatti ben 9 i gol subiti nei primi 15′ di partita, come la Salernitana

 

TECNICI – Massimo Rastelli e Roberto Boscaglia si affrontano per l’11^ volta in gare ufficiali. Nei 10 precedenti il bilancio è nettamente a favore del tecnico lombardo con 4 vittorie, 5 pareggi e 1 solo successo per le squadre di Rastelli – il 5-1 esterno alla guida del Portogruaro del 4 aprile 2012 in I Divisione. Le squadre di Boscaglia sono inoltre sempre andate in gol per un totale di 24 reti realizzate. Per Rastelli si tratta della 6^ sfida contro il Brescia da allenatore, con un bilancio di 2 successi e 3 sconfitte, mentre per Boscaglia è il 2° incrocio con il Cagliari dopo quello dell’andata che ha visto vittoriosi i suoi al Rigamonti.  

Articolo precedente
Primavera: Cagliari 4-1 Perugia alla fine del primo tempo
Prossimo articolo
Serie B, 36^ giornata: chances in casa per Bari e Trapani, bagarre in zona salvezza