Borriello: «Fantastico rapporto con squadra, tifosi e città» (FOTO)

rinnovo
© foto www.cagliarinews24.com

Marco Borriello ha tenuto a sottolineare su Instagram come non ci sia alcun problema nel rapporto con squadra, tifosi e città, smentendo il possibile scenario proposto da La Gazzetta dello Sport che vedrebbe il giocatore lontano dalla Sardegna già a gennaio

Marco Borriello via da Cagliari a gennaio? È lo scenario apparso questa mattina sulle pagine de La Gazzetta dello Sport. Dopo il grande inizio di stagione, il bomber rossoblù – arrivato ad agosto in Sardegna – è inevitabilmente calato, finendo da titolare inamovibile alla panchina, come in occasione dell’ultima gara contro il Chievo.

LA RISPOSTA – Borriello ha risposto all’articolo pubblicato questa mattina su La Gazzetta attraverso un post sul proprio profilo Instagram: «Caro Mario Frongia – scrive l’attaccante rossoblù – accetto la critica per il rendimento Mio e della Squadra nelle ultime prestazioni ma NON PERMETTO insinuazioni sul mio impegno e la mia professionalità né tanto meno speculazioni su situazioni irreali di fantamercato che fanno solo male agli interessi della Squadra. Nel calcio i risultati si ottengono solo col Gruppo e da questo e dalla sua gestione non si può prescindere neanche nelle analisi e nei giudizi. Il mio rapporto con compagni di squadra, con i tifosi e con la città rimane fantastico, quindi ci tengo a precisare che non ci sono corpi estranei!!! Adesso prepariamoci uniti più che mai alla prossima partita. Forza Casteddu!».

FANTAMERCATO – Secondo l’articolo pubblicato da La Gazzetta dello Sport, infatti, il giocatore starebbe pensando di trasferirsi a gennaio all’Atalanta, squadra di cui ha vestito la maglia nella seconda metà della passata stagione e che ora è allenata dal suo mentore Gasperini. Tutto smentito da Borriello, pronto a ripartire già da domenica contro l’Udinese al Sant’Elia.

 

Articolo precedente
China Cup, il Cagliari rischia di perdere Isla a gennaio
Prossimo articolo
soccer sevens cagliariItalia U17, convocazione in azzurro per Daga, Pitzalis e Porru